x

Coachella 2020 posticipato (o cancellato?) causa Coronavirus

Condividi

https://www.instagram.com/p/B613-zinSA0/?utm_source=ig_embed&utm_campaign=loading

 

Se l’Italia intera è ufficialmente entrata in quarantena, anche negli Usa qualcosa comincia a muoversi.
L’allarme Coronavirus corre ormai incontrollato, con l’imminente Coachella Music Festival ad un passo dallo slittamento.
Atteso ad aprile, il Festival di musica più famoso al mondo dovrebbe spostarsi al 9 e 16 ottobre, secondo quanto riportato da Billboard.
Anche lo Stagecoach Music Festival, che si tiene sempre il fine settimana dopo il secondo weekend del Coachella, sarà probabilmente spostato al 23 ottobre.
D’altronde ci sono già stati diversi casi di Coronavirus nella Contea di Riverside, dove si trova il Coachella, in California.
Billboard sottolinea come sia improbabile che tutti gli artisti attualmente in programma possano regolarmente presenziare ad ottobre, ma se gli headliner ci saranno il festival verrà rinviato.
Il piano B è la sua cancellazione totale.
Nulla di sconvolgente, direi, visto che il suo proprietario, l’80enne Philip Frederick Anschutz, da anni oramai dona milioni di dollari ad associazioni omofobe. E pensare che quest’anno sono attesi sul palco cantanti LGBT come Frank Ocean, Mika e Lil Nas X, oltre a Lana Del Rey, Lewis Capaldi, Calvin Harris e Charlie XCX.

Autore

Articoli correlati