Michele Bravi a Verissimo, “aiutato da un angelo e da Always Remember Us This Way di Lady Gaga”

Condividi

“Non riuscivo a sentire gli altri. Ero semplicemente da un’altra parte. Abituarsi all’assenza di suono per me, che ho sempre raccontato quel che vivevo attraverso la musica, è stato molto difficile. Ho avuto una fortuna enorme: avere un angelo vicino. Adesso non fa più parte della mia vita soltanto perché si è trasferito all’estero. Mi ha aiutato a tornare piano piano alla vita, alla realtà. Ho seguito un metodo clinico per il trattamento dei grandi traumi che mi ha salvato e mi ha fatto tornare a parlare e sentire. Ad affrontare con me il viaggio c’era questa persona che mi ha messo delle cuffiette con ‘Always remember us this way’ di Lady Gaga. Questa canzone mi ha suggerito qualcosa che per mesi ho ignorato: tutto il rumore che mi portava in quel luogo di buio poteva essere frenato dal suono della musica. Ho tantissima paura. Quella più grande è di non avere i piedi ben piantati nella realtà. È un momento complesso. L’unica speranza che posso nutrire è che, rispetto ai tempi della giustizia, tutti possano trovare uno spazio dentro di sé in questa storia”.

Queste alcune anticipazioni legate all’intervista che Michele Bravi ha rilasciato a Silvia Toffanin, domani in onda a Verissimo, su Canale 5, 14 mesi dopo quel pomeriggio in cui una donna ha perso la vita, causa incidente stradale. In attesa delle udienze, Bravi è tornato.

Autore

Articoli correlati