Felicity Huffman in carcere per solo 15 giorni, l’attacco di “Carlos Solis”: “privilegi da bianchi”

Condividi

Volano stracci tra Casalinghe Disperate.
Felicity Huffman sta trascorrendo i suoi annunciati 14 giorni di carcere, dopo la condanna per aver pagato mazzette da 15.000 dollari pur di far ammettere la figlia al college, e sui social è arrivato l’attacco di Ricardo Chavira, storico Carlos Solis nelle 8 stagioni di Desperate Housewives.
“Privilegio dei bianchi. E l’ho visto in prima persona per otto anni, so di cosa sto parlando. Responsabilità e affidabilità non significano nulla per queste persone”, ha scritto Ricardo su Twitter.
Eva Longoria, ovvero sua moglie sul set nei panni di Gabrielle, ha invece difeso la Huffman, con tanto di accorata lettera in suo sostegno spedita al giudice prima della sentenza.

Ricordo che quando ho cominciato a lavorare alla serie me ne stavo seduta in un angolo, terrorizzata. Felicity è l’unica che è venuta da me e mi ha preso sotto la sua ala protettiva. Senza di lei al mio fianco non sarei sopravvissuta dieci anni nello show, anche perché c’è stato un periodo in cui sono stata vittima di episodi di bullismo da parte di un collega. Ero arrivata al punto che aspettavo con terrore i giorni in cui dovevo lavorare con questa persona, le riprese erano diventate una vera tortura. Almeno fin quando Felicity non è intervenuta, ha detto al bullo di piantarla e così ha smesso. Non mi ero mai lamentata e non ne avevo fatto parola con nessuno, ma Felicity era riuscita a capire la mia ansia e la paura che mi stravolgeva. Quando ci ritrovammo a trattare il rinnovo di contratto per la serie, Felicity suggerì di farlo insieme, perché il successo dipendeva da tutte e quattro. Poi in occasione dei Golden Globe per la prima stagione, io fui l’unica delle quattro a non ricevere la nomination: lei allora venne da me e mi disse che era solo un pezzo di metallo.

W Felicity Huffman.

Autore

Articoli correlati