Cher: «Ho 100 anni e continuo a organizzare tour di addio, ma poi me ne pento»

Condividi

«È davvero imbarazzante perché continuo a fare questi tour di addio perché giuro su Dio di pensare seriamente di non tornare più». «Per la serie: “Ho 100 anni! Chi verrà a vedermi?”. Mia mamma ha 93 anni e continua a dirmi: “Cher, l’età è soltanto un numero. Se non te ne curi, lei non si cura di te”. Io continuo a dirle: “Mamma, tu sei pazza!”». «Quando sono sul palco mi sento connessa a ogni singola persona che è lì e so che sono lì per far dimenticare alle persone se sono infelici, se hanno perso il loro lavoro, se non sono riusciti a pagare la loro auto. Sono lì per far star bene le persone per quelle due ore. È il mio lavoro ed è per questo che ogni volta ritorno».

Così Cher, intervistata da Today Show, alla vigilia dell’ultima parte dell’Here We Go Again Tour.
Tutto questo in attesa di un nuovo disco e un nuovo film.
Iconica, immortale, leggendaria.
Cher.

Autore

Articoli correlati