Laura Pausini se la scoatta dopo le 2 nomination ai Grammy latini: ‘ho fatto un disco della madonna, dedicato a chi mi dà contro’

Condividi

Schermata 2018-09-20 alle 22.03.39

Quando si dice toccarla piano. UMILTE’. Profondo e reale imbarazzo dinanzi a questo continuo e ossessivo bisogno di attenzioni, riconoscimenti, cieca venerazione.  Brava Laura, se la mejo de tutte. L’importante è crederci.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Raphael DeLaghetto 24 Settembre 2018 at 20:12

    and the Latin Grammy 2019 goes to….. SHAKIRA!

  • Nic 21 Settembre 2018 at 20:03

    Credo ce l’abbia con i detrattori e l’ultimo articolo della Lucarelli dove la riprendeva proprio per quella parolaccia profferita durante il concerto. A 40 anni non necessariamente si diventa “maturi”. Ma nemmeno a 50/60. Non illudetevi che tutti raggiungano la fase adulta 😀

  • ccchiaaa 21 Settembre 2018 at 15:52

    Capisco l’entusiasmo, sono contento per lei, anche se…due cose:

    1) si tratta di LATIN GRAMMY’S… non sono mica i premi americani… solo perché hanno lo stesso “franchise” e design del trofeo degli originali..non devono venire messi sullo steso piatto. Generano più “hype” di quel che dovrebbero… ma in realtà sono premi di serie B.

    2) se fossi in Laura Pausini non perderei tempo a scrivere commenti sugli “haters”…ma di chi sta parlando? Con chi ce l’ha? Con qualche commentatore acido di YouTube o ce l’ha ancora con quella persona che ha apostrofato come “troia” qualche settimana fa a un concerto milanese..? Chiedo genuinamente ai fan. Perché francamente cazzo, a 44 anni, dopo tutti i riconoscimenti che hai avuto, hai ancora da “prendertela” se qualcuno ti sminuisce o parla male alle spalle? Caspita ma a 40 anni non si diventa adulti, maturi e saggi? Certe cose dovrebbero scivolarle addosso…specialmente perché il suo status non ce l’ha nessun’altra in Italia.

    In ogni caso…forza Laura! Portati a casa almeno una statuetta!

  • Danjo 21 Settembre 2018 at 14:07

    Davvero? Allora devo essere stato fortunato perché nei suoi concerti che ho visto negli ultimi 10 anni, ha sempre cantato palesemente live.

  • Raphaello 21 Settembre 2018 at 13:53

    Ma io non capisco perché solo per il fatto che venda dischi non possa essere criticata….Albano e Romina hanno venduto per decenni molto di più e sono stati massacrati dalla critica.Si chiama “critica” proprio per questo.Ma chi è che rosica? Ma chissenefrega,semplicemente c’è tanta gente a cui questa musica scopiazzata (male) da qualche pop singer latino non piace,ma c’e Anche gente a cui piace stop

  • CONTROCORRENTE 21 Settembre 2018 at 13:01

    la vera natura.. esce fuori.. vedesi Zero.. o Vanoni.. e questa ormai sta calando la maschera..

  • Febo Guiscaldo Elegiaco 21 Settembre 2018 at 12:18

    E’ una delle pochissime cantanti italiane a cantare sempre live da 25 anni! Ma se non sai le cose non è meglio tacere?

  • abiqualcosa 21 Settembre 2018 at 8:32

    “L’Italia ringrazia con me”?! Ma chi te se’ncula!

  • Alita 21 Settembre 2018 at 0:58

    Gli italiani sono strani.
    Se le stesse cose le avesse scritte una pop star americana tutti a sbrodolare e a genuflettersi.

  • Fabri 21 Settembre 2018 at 0:03

    Sì, capisco che possa sembrare esagerato, ma lei dice una cosa sacrosanta: “Nel mio genere musicale, ho fatto un disco della madonna”. Non dice di essere la migliore in assoluto, ma solo che nel suo genere evidentemente raccoglie i frutti del suo lavoro. I live e le vendite lo dimostrano. Può non piacere, ci sta. E’ tuttavia osceno sentire i critici che ogni volta la fanno nera. Ne va anche della reputazione di coloro che lavorano con lei, sicuramente non poche persone. E, come lei, anche loro credono in ciò che fanno. Sentirsi sempre dire che fa canzonette sicuramente stranisce sia lei sia il suo entourage. Canzonette che comunque vendono, anche e soprattutto all’estero. Chi dice che tanto la seguono solo in America Latina, come fosse un demerito, non solo insulta lei ma anche dei popoli interi, che hanno una tradizione musicale ben consolidata. Poi magari quattro rutti di qualunque cogliona americana ci sembrano oro colato. Il problema è che raramente si è profeti in patria. Specialmente in Italia. Nemmeno a me fa impazzire sempre la Pausini specie nei dischi. I live li vedo volentieri e noto una carica e una vitalità invidiabili. Ciò non toglie che quest’album abbia ottenuto riconoscimenti non da poco, anche se non qui. Nominatemi un’altra italiana che faccia gli stessi numeri. Alla fine, parliamo pur sempre di canzoni pop, su. E’ che in molti, io compreso, vorremmo vedere una Pausini più matura, più incazzosa, più adulta. Cosa che le era riuscita benissimo -secondo me- con Resta In Ascolto. Però se la formula sta funzionando, perché cambiarla? Credo che ogni artista possa decidere autonomamente di continuare a fare il genere che più gli sta a cuore. Che dire allora di Giorgia? Anche lei potrebbe fare e dare di più. Forse non le interessa, forse non tutti mirano a fare la musica che ci si aspetta. E vive comunque serenamente. Anche di Madonna si dice che dovrebbe fare altro musicalmente, eppure lei va per la sua strada e continua a riempire stadi. Alla fine, ci piaccia o no, fanno come cazzo gli pare. Ed è giusto che sia così.

  • Sing 20 Settembre 2018 at 22:18

    Non canti live da 10 anni cara… datti una calmata ti prego… relax…

  • lorenzino 20 Settembre 2018 at 22:15

    pausini, anche meno…