Coming Out, nuova chiusura obbligatoria e richiesta al Comune: PEDONALIZZIAMO LA GAY STREET

Condividi

Schermata 2017-09-26 alle 18.35.40

Dopo le polemiche della scorsa estate, ci risiamo.
Il Coming Out, locale principe della gay street romana, è stato nuovamente costretto alla chiusura per 5 lunghi giorni, con macchine e motorini che continuano a passare indisturbati in strada, causa incredibile riapertura del traffico (con vista sul Colosseo).
Nel mese di giugno il I° Municipio guidato da Sabrina Alfonsi (Pd) aveva votato all’unanimità un atto che chiedeva con forza alla Giunta Raggi di realizzare la pedonalizzazione della Gay Street.
Da allora, purtroppo, nulla è cambiato, con lo staff del Coming Out che ha diramato un comunicato chiedendo ufficialmente il ritorno alla pedonalizzazione della strada, oltre ad una serie di permessi che eviterebbero nuove chiusure obbligatorie. Alla Sindaca di Roma Virginia Raggi il compito di attivarsi. Perché il tempo dello scaricabarile, che tanto piace ai 5 stelle, dopo oltre un anno in Campidoglio è bello che finito.

Schermata-2017-06-21-alle-18.27.44-1024x481

Autore

Articoli correlati