Australia, il 63% a favore del matrimonio LGBT – arriva il referendum

Condividi

chick-fil-a-faces-gay-marriage-backlash-on-twitter-facebook-9e8c1c65daIl mese prossimo l’Australia intera sarà chiamata ad un voto non vincolante nei confronti del matrimonio LGBT.
Un voto importante perché potrà indirizzare la classe politica verso una storica e attesa legge.
Ebbene l’ultimo sondaggio commissionato  da Newspoll ha rivelato un netto vantaggio del SI nei confronti del NO.
Il 63% degli australiani, ad oggi, sono favorevoli al matrimonio egualitario, rispetto al 38% dei contrari e al 7% degli indecisi.
Lo scorso anno i favorevoli erano il 62%.
La percentuale di favorevoli schizza al 70% nella fascia d’età 18-34 anni, rispetto al 49% degli over 65.
Il voto sarà postale, a causa del NO del Senato ad un voto nazionale. Oltre a Kylie Minogue, da sempre sostenitrice del matrimonio LGBT, si sono spesi per la campagna anche Natalie Imbruglia, Margot Robbie, Jake Shears e Dolly Parton.

Autore

Articoli correlati