Tanti Auguri Madonna – 59 anni da Regina

Condividi

Il 16 agosto del 1958, in una darkroom, nasceva colei che ha contribuito a generare 1 miliardo e 710,000 froci in tutto il mondo. Dati Istat. Madonna Louise Veronica Ciccone. In arte Madonna.
Terza di sei fratelli, di origini aquilane e rimasta senza madre all’età di 5 anni, Madonna nel 1977 prende e parte per la Grande Mela, con 37 dollari in tasca, un unico enorme sopracciglio e una gnagna pelosissima tra le cosce.
Vista inizialmente come donna barbuta nei circhi di freak newyorkesi, Madonna esplode artisticamente nel 1984. Il mondo della musica pop rimane folgorato da Like a Virgin. E’ nata una stella. E’ nata un’icona. E’ nata una multinazionale, incapace di sbagliare un colpo. Da oltre 30 anni a questa parte.
Immediatamente amata dai froci di tutto il pianeta, Madonna fa tendenza, è stile, è cool, è na gnappa che non sa cantare, ma è impossibile non sculettare e dimenarsi ai suoi ritmi, non amarla, non idolatrarla, non pregare senza pronunciare il suo nome, così magnificamente blasfemo.
Oltre 350 milioni di dischi venduti, più di 160 milioni di singoli, più di 600 milioni di dollari infilati sotto er materasso, 13 album in studio, 20 film come ‘attrice’, due come regista, 10 tour mondiali da tutto esaurito, 1 Golden Globe come Migliore Attrice per Evita, 1 altro per la miglior canzone di W.E., 2 Brit Award, 9 Grammy Award, 4 MTV Europe Music Award, 21 MTV Video Music Award, 2 World Music Awards e un numero imprecisato di look cambiati, sempre con successo.
Oggi 59 enne, Madonna nell’animo se sente ancora tanto regazzina, tanto da annà in giro con i vestiti della figlia, dopo essese inniettata 180 kg de Botox sugli zigomi e tirata pure le rughe del culo. Negli anni abbatte tutte le sciacquette che hanno provato a detronizzarla. Se l’è magnate tutte, una dopo l’altra, digerite, cagate o vomitate, ringhiando felice sopra i loro corpi agonizzanti, moderna Godzilla che incontra King Kong che incontra Paola Barale. Ogni volta che la danno per finita lei risorge, sempre e comunque, facendo capire a tutti chi cazzo è che comanda.
Sposato Sean Penn nel 1985, divorzia da lui dopo solo 3 anni e mezzo, tornata su piazza frequenta Warren Beatty, per poi scoparsi il bisessuale Tony Ward, Dennis Rodman e il proprio personal trainer, Carlos Leon, grazie al quale sgrava Lourdes Maria.
E’ il 1996, Madonna crede di aver partorito un Pupples ma sotto quel miliardo di peli c’è una splendida bambina, pronta a raccogliere l’eredità della madre con il passare degli anni. Nel 1997 viene cacciata a calci in culo dal palco di Sanremo da Raimondo Vianello, che probabilmente la scambia per la Mondaini, mentre nel 1999, stanca del personal trainer, conosce Guy Ritchie, regista inglese in rampa di lancio. Nel 2000, dopo aver partorito Rocco, i due si sposano, in un kitschissimo matrimonio nello Skibo Castle, in Scozia. Si mormora che i due volessero replicare le sobrissime e delicatissime nozze di Ramazzotti a Bracciano. Ebbene ci riuscirono…
Diventata Madonna Louise Veronica Ciccone Penn Ritchie, prende e si trasferisce a Londra, diventando così la donna più ricca d’Inghilterra, per la gioia della Regina Elisabetta, ormai praticamente co le pezze ar culo.
Invecchiando inizia a perde la brocca, avvicinandosi nel 2003 alla Kabbalah. Beve solo acqua Kabbalah, mangia solo cibi Kabbalah, scopa solo se il patner je urla Kabbalah e prega 180 volte al giorno, tra una Kabbalah e l’altra, finendo così per slinguazzarsi Britney Spears e n’artra che passava da quelle parti sul palco degli Mtv Video Music Awards, dando così ancora una volta scandalo.
Nel 2004, quasi totalmente sclerata, dichiara al mondo che da quel momento in poi non si chiamerà più Madonna bensì Esther. Presa per il culo pure dalla filippina che je pulisce i primi 12 cessi de casa, capisce de avè sparato na cazzata abnorme, tornando così sui propri passi. Anche perché quel nome NON E’ solo un nome, ma un vero e proprio marchio. Come se la Coca Cola da domani decidesse de chiamasse Palmazio.
Nel 2006, dopo un breve viaggio in Africa e dopo aver sempre invidiato le pubblicità Benetton, compra un bimbo nero del Malawi, da abbinare all’abito Prada con le frange rosse visto la settimana prima a Los Angeles, salvandolo così dalla polmonite, dalla malaria, dalla tubercolosi e dalle temibili vuvuzela.
Stanca de dovè passà la vita al fianco di uno zoticone mbriacone omofobo, e pure cane regista visto l’atroce Travolti dal Destino che la vede TRIONFARE ai Razzies Awards, nel 2008 divorzia da Guy Ritchie, rimanendo folgorata da un modello di 180 anni più giovane, Jesus Luz. Praticamente un compagno de classe della figlia.
Anche se i media dipingono la loro storia come un “rapporto malato tra una vecchia e na marchetta”, i due si ameno alla follia, con lui che je tira le rughe e lei che je passa un centone dopo ogni botta. Na vecchia e na marchetta? Non è vero, loro se ameno. Per poi lasciarsi, e vedere Mrs. Ciccone fasse inchiappettà da n’altro pischelletto.
Sconvolta dal terremoto dell’Aquila, Madonna si ricorda per la prima volta in vita sua di avere origini abruzzesi, donando così 500.000 sterline, 3 cd, 18 alberi e 127 froci maturi e già cresciuti, tra i 16 e i 30 anni, per la ricostruzione della città, che apprezza e ringrazia, Curia in testa, soprattutto per i 127 froci.
Bette Midler semina alberi, lei ripopola il mondo di finocchi. Una donna un mito. Anche perché diciamocelo, gli orsi bianchi della Golia c’hanno riccamente rotto er cazzo. C’è anche altro da salvare, vedi noi.

madonna-gemeas-bonecas
madonnaTornata regista, dopo l’ottimo e stupefacente esordio di Sacro e profano, sbarca a Venezia con WE, biopic su Wallis Simpson, ma nessuno o quasi se la caga. Dato alla luce il dodicesimo disco, promosso praticamente per un’unica sera, durante il Super Bowl, per poi fregarsene altamente, torna a riempire stadi in mezzo mondo, facendo sempre più cassa. Scoperto Instagram cede alla novità ggggiovane tramutandosi in moderna bimbominkia di 50-e-passa anni, per poi farsi fottere da sotto il naso il tredicesimo album, Rebel Heart, leakkato on line 190 settimane prima della release.
Tutto questo mentre la concorrenza si fa sempre più agguerrita, vedi Rihanna, Gaga, Perry, Grande oltre alle vecchie ‘amiche’ Britney, Beyonce e Aguilera, ma lei se ne sbatte a tal punto da far pace con l’amato/odiato Penn, perdere, piangere e ritrovare il figlio ribelle, cullare l’idea di comprarsi l’intera Puglia solo e soltanto perché a forma di cazzo, traslocare a Lisbona per il bene del figlio calciatore e adottare altre due gemelline del Malawi al grido ‘a poraccia, Angelina stai sotto’, con la consapevolezza che per i 60 anni del 2018 l’intero Pianeta dovrà fermarsi e inginocchiarsi al suo cospetto. Nel frattempo  auguri mito, auguri genio, auguri Queen Madonna.

 

Autore

Articoli correlati