x

Grammy 2017, Beyoncé live e spettacolare con Lemonade – video

Condividi

Schermata 2017-02-13 alle 07.50.31

Incinta e meravigliosa, regina e diva, sacra e profana, madre e popstar, Beyoncè ha incantato i Grammy 2017 con un live incredibile.
Al suo fianco Tina Knowles e Blue, sua primogenita, per uno spettacolo di oltre 9 minuti che si può già definire iconico e storico.

 

Schermata 2017-02-13 alle 07.13.36

Schermata 2017-02-13 alle 07.13.23

Schermata 2017-02-13 alle 07.12.48

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Key- hit me Naomi 1more time 15 Febbraio 2017 at 15:50

    Non sono un fan di Madonna. Anche se non posso non definirla obbiettivamente la Regina del Pop.
    Che piaccia o meno.
    Madonna è una spanna, anche tre, sopra Beyoncé.
    Madonna compone, scrive, arrangia, crea, produce, coreografa, studia e idea location, concept apportando se stessa all’interno di ogni show. Madonna dirige ogni aspetto del suo lavoro Artistico.
    Beyoncé come ogni altra popparola esegue ciò che altri ideano e creano per lei.
    Non scrive, anzi si compra i credit, non compone, non produce, nè arrangia.
    Non crea gli show e non studia i concept, non apporta alcuna idea anzi i suoi show rimarcano sempre e solo l’esaltazione della sua figura, evidenziandone il carattere megalomane che la contraddistingue.
    Possono girare centinaia di documentari su Beyoncè che piange mentre viene inquadrata da professionisti, o in sala di produzione mentre recita come se desse direttive.
    Beyoncè non è un’artista ma Solo e Soltanto un’Esecutrice bravissima.
    Una ragazza certamente talentuosa, come tante altre al mondo, che ha avuto la fortuna (in questa società lercia) d’aver un padre e poi un marito mafiosi,
    che hanno comprato per lei qualsiasi riconoscimento e standing ovation la riguardasse fino ad ora, affiancandole i migliori professionisti del settore.
    Il fatto che la sua famiglia presieda annualmente alla cerimonia dei grammy consegnandole insistentemente premi, sottolinea la chiara e pura verità.
    Non serve nemmeno più che lo accettiate, è così. Che vi piaccia o no.
    NON E’ UN’ARTISTA. proprio come Britney Spears o Rihanna ecc
    Sono prodotti commerciali costruiti per essere venduti a minchioni come te che dell’arte non capiscono un emerito cazzo.
    Apprezzo più una Britney che sa di non esserlo e non si prende tanto sul serio.

  • Teo Mora 15 Febbraio 2017 at 1:23

    mancavano solo i re magi insomma

  • chiaaa 14 Febbraio 2017 at 18:31

    È certo, quando il tuo idolo è l’incarnazione della mediocrità per eccellenza e la “concorrenza” fa qualcosa mille volte superiore (e non ci vuole molto!) bisogna sempre correre alla tastiera per INFANGARE i successi altrui.

    …Specialmente quando le performance sono talmente BELLE e CURATE da ricevere tanti plausi e attenzioni, attenzioni che la tua cara Ciccone non ha M A I avuto a questo livello, se non quando esponeva le zinne in Russia o mostrava il culo al MET gala. Che dire, grande raffinatezza e grande donna di classe…

    Voi fan di Madonna siete proprio un stormo di ignoranti, un esercito di parrucchieri e commessi di negozio di calzature che nella vita non hanno mai letto un libro d’arte o ascoltato qualcosa che non sia “Like a Virgin”.

    Come si fa a non apprezzare un lavoro del genere? Dovete essere proprio della gente di merda, di basso livello culturale, proveniente dalle più tristi periferie d’Italia, gente che preferisce Maria De Filippi il sabato anziché un film di Luc Besson al cinema. Fate sorridere. 🙂

  • Key- hit me Naomi 1more time 14 Febbraio 2017 at 0:55

    E’ stata una performance molto bella. Studiata nei particolari. Quindi un plauso va effettivamente allo scenografo.
    Beyoncè ha una bellissima voce, che io non amo particolarmente, ma che ha come sempre consegnato una performance ottima.
    Purtroppo l’ho trovata pacchiana e di cattivo gusto (e non per aver esposto il pancione, assolutamente). Non mi ha mai dato l’impressione di una donna elegante, semmai di una conciata e agghindata come sempre in modo esagerato e rozzo.
    Dalla collaborazione con Gaga si è affacciata al mondo del teatro e dei costumi, che l’ha spinta alla ricerca di una pseudo arte e verso il raggiungimento di una perfezione che non ha,che vorrebbe ostentare ma non le appartiene. Poverina.
    Detto questo, doveroso, devo soffermarmi sulla presenza ingombrante di una famiglia che si è impossessata di questo evento.
    Dalla madre che ha presentato la figlia in modo patetico, ribadendo più e più volte quanto fosse orgogliosa e quanto fosse arrivata in alto, alla sorella a cui sono riusciti a comprare un grammy senza che effettivamente qualcuno la conosca, alla strumentalizzazione dei figli, legittima ma indecorosa.
    L’onnipresenza annuale di questa famiglia, toglie ogni dubbio sulle motivazioni reali che vedono Beyoncè trionfatrice anche senza alcuna release (andando a pescare video vecchi di 2 anni).
    E’ uno schifo, è palesemente omertoso e non passa più inosservato.

  • chiaaa 14 Febbraio 2017 at 0:47

    È stata meravigliosa. Era tutto perfetto, con un significato profondo e ben rappresentato dai visual e coreografie. Bello, raffinato, intenso, fatto bene. Con questo capolavoro, e parlo di lemonade, Beyoncé ha dato il meglio di sé, elevandosi a qualcosa di più di una popstar. Ha voluto raccontare qualcosa di sè e della sua cultura e lo ha fatto egregiamente bene innovando anche il modo in cui la musica viene comunicata.

    Proprio per questo ho trovato davvero inopportuno non conferirle il Grammy più ambito, ovvero quello di Album of The Year. Se lo meritava. Lo speech intenso che ha letto quando ha vinto “Best Contemporary Urban Album” se lo era preparato per un’eventuale vittoria finale…

    Concludo dicendo comunque che con questa edizione Beyoncé arriva a 23 statuette, superando così Aretha Franklin e diventando l’artista femminile con più grammy in assoluto. È un numero assurdo.

  • MR 13 Febbraio 2017 at 20:14

    Ma che schifezza…

  • DreamingRealist 13 Febbraio 2017 at 18:34

    Ma non vi va bene mai niente, la prima gravidanza è stata fasulla perché non c’erano foto, ora si fa le foto ed è un problema perché si fa le foto. È stata chiamata per fare la performance ai Grammy, è una donna, una figlia ed una mamma e secondo me questa performance è solo la celebrazione di una donna, che sia Beyoncé o meno, lei “fenomenalizza” la cosa più naturale al mondo e se fossi donna e vedessi una cosa del genere mi sentirei celebrata. Boh, questa è come la penso io e non sono suo fan

  • TheySayImCrazy 13 Febbraio 2017 at 14:22

    Questa donna ha delle manie di onnipotenza assurde. Non la sopporto più. Ansia.

  • Marco 13 Febbraio 2017 at 13:23

    Bella vaccona delicata

  • totocorde 13 Febbraio 2017 at 12:51

    Pefettamente d’accordo. Da lei ci si aspetterebbe una maggiore sobrietà,visto che può permetterselo.
    Certi effettacci dovrebbe lasciarli alle mezze calzette.
    (Senza contare che tutto questo ostentare ‘sto pancione non fa che confermare i rumors secondo cui la prima figlia non l’avrebbe partorita lei.)