Joanne di Lady Gaga non sfonda: 314 mila copie in tutto il mondo al debutto

Condividi

schermata-2016-11-01-alle-12-27-44

200.000 copie negli States e appena 114.000 nel resto del mondo. Totale: 314.000 copie worldwide. Si tratta del dodicesimo miglior primato del 2016.
Joanne di Lady Gaga non sfonda, come abbondantemente pronosticato visto il coraggioso e spiazzante prodotto partorito, replicando quanto fatto da Rebel Heart di Madonna lo scorso anno. In quel caso furono 315,000 le copie vendute in tutto il mondo (ma con un disco distrutto dal leakkaggio selvaggio).
Altri numeri dal passato della Germanotta: Artpop debuttò con 611,000 copie worldwide.
Born This Way addirittura con 1.921.000.
Che fuori dagli Usa, tolta la ‘maschera degli eccessi’ degli inizi, Gaga davvero non tiri più?

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Leonardo Tomatis 23 Agosto 2017 at 2:05

    Puoi dire quello che vuoi ma la musica è
    questioni di gusti, Joanne non mi ha fatto impazzire, ma alcune tracce mi piacciono davvero molto, non tutti sono critici musicali e alla gente normale Gaga piace, ha una bella voce e da bravo ” simulacro asessuato” si scrive tutte le sue canzoni e ogni tanto le scrive a una certa signorina di nome Britney Spears, poi vai a vedere i risultati del Joanne World Tour, dimmi se quello è un flop, la tipa scevra di ogni talento ha fatto sold-out e in 5 tappe quasi 9 mln di dollari… se andrà avanti così sono 100 mln di guadagno, per un tour con solo 60 date e che comprende solo due continenti a parte una tappa brasiliana non mi sembra male

  • Leonardo Tomatis 16 Agosto 2017 at 18:19

    Lady Gaga in live spacca e va quasi sempre in sold-out, e questo conta parecchio

  • !_!M!_! 6 Novembre 2016 at 12:42

    R.I.P

  • Thefighter 4 Novembre 2016 at 2:03

    E chi sarebbero gli artisti superiori rispetto ai Rolling Stone, agli U2 e a Madonna? Lady copia-incolla? https://uploads.disquscdn.com/images/46f6b14c15a977377061d74b0b8e68ed417b1670c00aabc31dae8c9e2c2420ea.gif

  • Thefighter 3 Novembre 2016 at 21:57

    AHAHAH spari talmente tante stronzate che non riesco a non sbellicarmi…In realtà TUTTO il mondo considera la tua equina un grande BLUFF, un prodotto costruito a tavolino senza arte ne parte, costretta a scopiazzare a destra e manca come se non ci fosse un domani con un repertorio musicale da bimbominchia. Lo sanno tutti, lo pensano tutti ed anche se la verità fa male, dovresti iniziare a fartene una ragione https://uploads.disquscdn.com/images/99a052cb96f1ee039bb32a17ce0bba3cb52e156c8e228fc59eafcbd2526107a5.png

  • Thefighter 3 Novembre 2016 at 21:44

    Secondo me è l’inarrestabile declino della tua equina a farti male…ormai non se la fila più nessuno.
    Vi siamo tutti vicino!
    https://uploads.disquscdn.com/images/2a8ab742e0e26062a1f325df6c6d127dea2d3bf0ce4431552d6b785298abd856.jpg

  • Nuclear Coffee 3 Novembre 2016 at 20:44

    Rebel Heart è uscito a marzo 2015. Un anno e neanche 8 mesi fa. Piccola precisazione dato che a gagaland la matematica è fantasiosa e realistica quanto l’harteh di ggiovannah

  • ciao! 3 Novembre 2016 at 18:13

    David Crosby ha dimenticato di dire che Madonna si trova come lui nella Rock and Roll Haus of Fame e che anche Madonna scrive, compone e suona strumenti musicali.
    La differenza tra le canzoni scritte da Madonna e quelle di Caga è che quelle che hanno segnato la storia del pop non sono quelle di Caga ma di quella che tu chiami showgirl.

  • levaturah superiorah 3 Novembre 2016 at 18:06

    Presa per il culo dal batterista e il figlio di Bowie, da Madonna e da Grace Jones, praticamente tutti che sono stati saccheggiati da questa ladruncola senza arte né parte e un citofono con le adenoidi al posto delle corde vocali.

  • The Edge 3 Novembre 2016 at 17:31

    Le leggende sanno quanto Gaga valga e quanto Madonna sia intrattenitrice.
    http://www.rdtladygaga.com/2016/11/david-crosby-comenta-sobre-a-rixa-lady-gaga-x-madonna

  • The Edge 3 Novembre 2016 at 17:28

    Senza Gaga non esisterebbe

  • ciao! 3 Novembre 2016 at 16:52

    Questa gif è ICONICA,ha distrutto la carriera della sua peggiore wannabe.
    Ho detto tutto.

  • ciao! 3 Novembre 2016 at 16:46

    Devi essere davvero RITARDATO per non renderti conto che quello che hai postato non è l’entrata nella Songwriters Hall of Famemaun premio di consolazione ottenuto perché lei da vera wannabe deve presenziare ovunque fingendo di essere una grande icona.
    Il premio dato a Caga è Icon Award ed è stato inserito nel 2015 prima neanche esisteva (come dire, un premio su misura).
    Gli autori che hanno ricevuto la nomination sono:
    Bobby Braddock
    Mike Chapman/Nicky Chinn
    Rudy Clark
    Randy Edelman
    Robert Hunter/Jerry Garcia
    Sandy Linzer/Denny Randell
    Bob McDill
    Linda Perry
    Sloan/Steve Barri
    William “Mickey” Stevenson
    Rod Temperton
    Allee Willis
    Harry Wayne “K.C.” Casey
    Elvis Costello
    Kenny “Babyface” Edmonds
    Gloria Estefan
    Vince Gill
    Yusuf Islam p/k/a “Cat Stevens”
    Toby Keith
    Cyndi Lauper
    Steve Miller
    Tom Petty
    Ann Wilson & Nancy Wilson (Heart)
    Steve Winwood
    TU VEDI LADY CAGA IN QUESTA LISTA?
    Come vedi sei IGNORANTE COME UNA CAPRA.
    Lady Caga da vera zecca si è semplicemente appiccicata ad una manifestazione non alla sua portata, ha preso il premio di consolazione ed ha fatti due foto che voi fan ignoranti non sapete neanche di cosa si tratta.

  • 3 Novembre 2016 at 15:50

    Grazie per lo scemo gratuito. Molto educato e cortese da parte tua.

    “Manco ha idea di cosa sia il mondo della discografia, per lui ci sono solo le popparole del momento!” Ti sembra che io abbia fatto qualche particolare valutazione del mercato discografico? Mi sono limitato a dire che le popstar commercialmente rilevanti sono una decina. Ti pare forse una falsità?

  • 3 Novembre 2016 at 15:47

    Che commento acuto.

  • chiaaaa 3 Novembre 2016 at 13:56

    Presa in giro dal blog di Spetteguless! MAPERPIACIUERE!!! ahahahah

  • chiaaa 3 Novembre 2016 at 13:55

    No. Sono in disaccordo.

  • Lady Manufactured 3 Novembre 2016 at 13:02

    ma infatti nessuno la ascolta.

  • Lady Manufactured 3 Novembre 2016 at 12:54

    Si 🙂 🙂 🙂 FlopAnne

  • ciao! 3 Novembre 2016 at 10:22

    La showgirl intrattenitrice è come sempre nella classifica forbes come ormai da 20 anni ed ha una nomination per la Songwriters Hall of Fame.
    La cialtrona nei baretti che canta tra i tavoli.
    http://cdn.hitfix.com/photos/5694996/1.-That-time-someone-asked-her-to-define-reductive.gif

  • ciao! 3 Novembre 2016 at 10:21

    Caga non è all’interno della Songwriters Hall of Fame, ti stai sbagliando come al solito, il premio consegnato a Caga è un premio di consolescion che non ha nulla a che fare con la candidatura di Madonna ad entrare nella Hall.
    -Madonna lavora per Versace nel 1995 e nel 2005 e alla sua brutta copia viene dato il contentino.
    -Madonna entra nella Rock and Roll Hall of Fame nel 2008 e Lady Straccivendola le danno il contentino.
    Per ogni cosa che ha fatto e ottenuta Madonna Lady Caga ne rappresenta la versione poraccia.
    RH ha debuttato meglio di Jovacca in tutto il mondo.
    https://i.makeagif.com/media/4-24-2015/SCJvvh.gif

  • ma scansate 3 Novembre 2016 at 10:09

    Non è questione di “opinione” dal momento che spari solo cazzate ma di testa completamente andata e fortunatamente non sono tante le persone ridotte male come te.
    Talmente levatura artistika zuperiorah che ai suoi concerti ci vanno solo 4 ragazzini disagiati accompagnati da mammà.

  • HANDREAS 3 Novembre 2016 at 9:52

    non esagerare adesso! solo perchè ha una vocalità più corposa non vuol dire che sia un’artista più completa! 30 anni di carriera, 150mln di album vendute, tour da record, film, coreografie e show da brivido… ti ricordo che “l’artista di levatura superiore” come la chiami, nella sua ultima apparizione sembrava una bambola meccanica a cui stavano per finire le batterie… muovere i fianchi a ritmo di musica non vuol dire essere una ballerina! Ti ho dato ragione fino a ora, ma anche tu non sparare cazzate per favore, è come paragonare One direction a Prince! DAi…

  • HANDREAS 3 Novembre 2016 at 9:45

    lascialo perdere, è scemo proprio! Manco ha idea di cosa sia il mondo della discografia, per lui ci sono solo le popparole del momento! Ridicolo!

  • HANDREAS 3 Novembre 2016 at 9:41

    parole benedette… speriamo che le leggano quei 4 deficienti che ancora sono fermi all’era delle 20 milioni di copie, qui nessuno ha voluto capire che debuttare nel mondo con 300 mila copie è già una benedizione… molti hanno debuttato con 100mila copie… e allora? per un mondo discografico alla deriva questo è un risultato più che buono… e semmai il totale di un album tocca la cifra di 1 mln di copie è già un grande successo… ma queste cose alcune persone (ignoranti) non lo vogliono capire… e scrivono ciò che gli fa più comodo per sputare sentenze a destra e a sinistra… bla bla bla… se volete fare gli opinionisti, quantomeno documentatevi… e scaricate meno illegalmente!

  • HANDREAS 3 Novembre 2016 at 9:34

    quindi fatemi capire, quando RH all’epoca al debutto segnò 315.000 copie fu dichiarato da tutti voi un flop, e adesso che lady è a 314.000 non è flop anzi lo definite un risultato più che decente? obiettivi vedo!

  • HANDREAS 3 Novembre 2016 at 9:30

    eh già Apo… proprio non tira più!!!

  • The Edge 3 Novembre 2016 at 1:00

    Gaga non può essere paragonata ad una intrattenitrice della peggior specie. Brava showgirl senza dubbio, ma Gaga viaggia su tutt’altro livello, Madonna può collaborare con lmfo cyrus minaj … na pora donna che fa quel che può pe campà

  • The Edge 3 Novembre 2016 at 0:55

    Hanno premiato prima Gaga e poi Madonna, Gaga diventa donna dell’anno e in seguito danno il titolo anche a Madonna, Lady Gaga fa la pubblicità per Versace e l’anno dopo danno il contentino a Madonna.
    Per ogni premio che riguarda Gaga iniziate a sbraitare e poi vi viene dato il contentino per farvi stare buoni, siete l’ultima ruota del carro, Joanne ha debuttato con 200.000 copie in America, Angela con 116.000, condoglianze.

  • chiaaa 3 Novembre 2016 at 0:15

    Mi dispiace ma…tu, coi tuoi puntini puntini (…) o

    A) …sei scémo
    B) …o fai finta di non capire sguazzando in un’imbarazzante ipocrisia
    C) …o non capisci Lo italiano.

    Io voto per A)

  • antonio 3 Novembre 2016 at 0:13

    sì dai stai rosicando con le solite elucubrazioni da folle, è un flop. Punto. AHAHAAHAHAHAH qui nessuno odia nessuno. Sai la cosa che piú mi fa sorridere? e che neanche tu sei convinto delle castronate che dici in merito allo scroto: lady gugu è semplicemente un prodotto creato a tavolino, è semplicemte un simulacro assessuato con una voce decente ( questo te lo concedo) ma scevra di qualsiasi talento creativo. E la dimostrazione ne è quest’album, concettualmente poco interessante e musicalmente mediocre, poichè non ha inventato nulla che altri non abbiano già fatto. Come abbiamo già acclarato piú volte ,ha sicuramente qualche dote ma il talento latita. Tu , come gli altri 4 gatti, siete ancora convinti che il talento sia strimpellare un pianoforte e cantare come uno scaricatore di porto. E no tesoro, il talento è creatività, è invenzione, apportare novità, tutte cose che Madonna ha degnamente espletato nel campo musicale. Fai sorridere perchè dopo 35 anni di degna carriera, tutti noi aspettavamo , come il messia che scende sulla terra, che un imberbe procariota ci dicesse che madonna non ha poi questa grande voce( che poi vorrei vedere la signora germanotta all’età dei 60 anni se avrà ancora voce da vendere ) quando in realtà tutti sanno perfettamente che quando vuole la Sig.ra Ciccone ha persino una buona voce, la sa modulare perfettamente se non quando si affanna a danzare, allora ne è parca. Ti devo rammentare, mio caro sapientone, che per avere una buona voce non è necessario avere 8 ottave , ma bisogna semplicemente saper usare in modo corretto il diaframma ed utilizzare il ” registro” che piú si confà al cantante: gaga utilizza un registro di petto mentre madonna un regitro di testa, ma questo non fa di gaga questa grande cantante, intonata sì , ma non eccellente. Se mi dici che ha studiato piú canto , ne convengo, ma che mi si dica che sia questa grande professionista non lo accetto. Se dovessi ascoltare belle voci , perchè dovrei limitarmi ad ascoltare lei? Susan boyle se la magna a colazione, pranzo e cena. UN’ARTISTA LA SI VALUTA DA CIÒ CHE HA CREATO, DA CIÒ CHE HA SCRITTO , DALLE TRACCE MUSICALI CHE HA LASCIATO NEL MONDO E NON CERTO SOLO DALLA VOCE! ( QUESTA Ê UNA PECULIARITÀ DELLA LIRICA NON CERTO DELLA MUSICA POP) .TI DICE QUALCOSA VASCO ROSSI? È SENZA VOCE MA È UN ARTISTA CHE HA SAPUTO COMPRENDERE GENERAZIONI DIVERSE…

  • The Edge 2 Novembre 2016 at 23:39

    No dai rh è proprio un catorcio

  • antonio 2 Novembre 2016 at 23:21

    ahahahahahahaha ma se è uscita in molte nazioni da itunes… ma non è che leggete topolino?????? ahahahha ma neanche di fronte alla realtà siete obiettivi ahahahahaah

  • fesso 2 Novembre 2016 at 23:16

    ahahahahahahhaah ma tu sei un malato mentale aahahahaahah e una pura contraddizione, comunque fai ridere nonostante le stronzate che scrivi(. secondo me non colleghi neanche la bocca con il cervello) ahahahah RH al confronto è “un’opera d’ arte”.

  • Giuseppe 2 Novembre 2016 at 23:07

    Continuo a non capire tutto questo attaccamento ai dati di vendita. Io ascolto dischi che nemmeno transitano in classifica…Madonna la seguivo quando vendeva senza fine, ma ho amato anche Erotica e American life. Joanne ce l’ho in loop per adesso. Così come l’ultimo di Kiwanuka. Dovrebbe contare solo la musica…come siete messi!?

  • ciao! 2 Novembre 2016 at 22:49

    PS: La showgirl intrattenitrice è come sempre nella classifica forbes come ormai da 20 anni ed ha una nomination per la Songwriters Hall of Fame.
    La cialtrona nei baretti che canta tra i tavoli.

  • ciao! 2 Novembre 2016 at 22:47

    L’unica con il fegato a pezzi per non essere riuscita a diventare la nuova Madonna è Lady Cialtrona ferma al 2012 e ancora bisognosa di parlare di Madonna cercando di denigrarla per far credere che lei è migliore “pecché io skrivo canzonah, compone kanzonah e suona strumendah”.

  • Coo_per 2 Novembre 2016 at 22:24

    In realtà su iTunes è sempre costato 12$ e solo su iTunes ha venduto 130K, informati. Genio.

  • chiaaa 2 Novembre 2016 at 20:20

    Ma è quello che dicono e pensano tutti (a parte i fan di Madonna, ovviamente).

    E lo ha capito (e lo pensa) anche Madonna stessa, per questo si è impuntata come una GALLINA DA COMBATTIMENTO contro la “rivale”. Altro che “bacini” alla Britney Spears e Miley Cyrus della situazione (mezze cartucce a suo confronto).

    Caspita Lady GaGa è proprio una copia di Madonna: BRUTTA, ITALO-AMERICANA, PROVOCATORIA, TEATRALE, MUSA DEL FASHION, GAY FRIENDLY, POLITiCA e… e…aspetta…sa pure comporre e cantare meglio!!!

    Buahahahah

  • chiaaa 2 Novembre 2016 at 20:16

    Ma è chiaro, Madonna è un’artista con 30 anni di carriera (anzi facciamo 20 sulla cresta dell’onda e 10 di rendita) e un pubblico trasversale di più generazioni. È un mito vivente. È come i Rolling Stones, gli U2 e Bruce Springsteen.

    Nessuno toglierà mai questo primato alla pop star femminile di più successo di tutti i tempi.

    Semplicemente a questo mondo esistono artisti SUPERIORI rispetto ai Rolling Stones, agli U2 e a Madonna.

    Ma lo sappiamo tutti. Come sappiamo tutti che i film di Sorrentino sono artisticamente più validi di quelli di Checco Zalone, hanno equo successo e rilevanza sui media, ma staccano meno biglietti al botteghino.

    Fine della storia. (spero).

  • chiaaa 2 Novembre 2016 at 20:11

    Ahahah ma che cazzo scrivi…non sono nessuna di quelle due persone che citi. Semplicemente a questo mondo esistono tante persone con la mia stessa opinione tesoro…prendine atto ed esci da Madonna Tribe!

    Riguardo ai “flop di tutte le altre” non credo proprio, a meno che sotto qualche commento di Madonna mi sono divertito a provocarvi (Dio non vedo l’ora che esca un nuovo album ^_^)

    Poi se vuoi lo dico NARTRA VORTA. Lady GaGa, se la mettiamo a successo commerciale, a numerini, ha sempre venduto e venderà sempre meno di Madonna, ma sarà sempre considerata un’artista di levatura superiore. Da me e da mezzo mondo (anzi facciamo due terzi del mondo) 😉

  • ciaooo 2 Novembre 2016 at 16:15

    nel resto del mondo GAGA rimane al PRIMO POSTO dopo 12 giorni dall’uscita dell’album, è record 2016 per adesso. Prima di Sparare minchiate informati.

  • chiaaa 2 Novembre 2016 at 15:56

    9.000 copie vendute con quella promozione, destinata solo a quel canale specifico, voluto da quel distributore. Poraccio, ignorante, ritenta.

    Forse non capisci (o, te lo concedo, fai finta di non capire) che il marketing discografico utilizza strategie di questo tipo con qualsiasi artista per far lievitare le vendite nella settimana calda del debutto e di conseguenza, per ricavare logici più alti profitti… un minimo di nozioni di economia aziendale CRIBBIO…

    Ma capisco che tu di lavoro forse fai la commessa o la parrucchiera (tipico dei fan di Madonna) e che quindi ti esalti di fronte a qualsiasi cosa possa sembrare un gossip negativo sulla ben più brava e preparata “concorrente”.

    In realtà sotto sotto, proprio perché ti dai tutto questo gran da fare a contraddire i suoi successi, hai capito anche tu che GAGA vale molto di più della tua Material Girl…è chiaro a tutti ed è proprio il motivo di così tanto odio 😉

  • chiaaa 2 Novembre 2016 at 15:47

    Ma dai ma non cadere al “giochetto delle copie” di questi TROLL senza valide argomentazioni…

    La differenza tra Lady Gaga e Madonna non è (e non sarà mai) tra le copie vendute, sulla quale per forza la seconda sovrasta la prima.

    Lo sappiamo tutti che nemmeno “The Fame” ha mai venduto e mai venderà tanto quanto “Like a Virgin”.

    Lo sappiamo tutti e lo sapevamo tutti anche settimana scorsa…A loro rode il culo per qualcos’altro che il mondo ha capito e che adesso, per distrarci/si cercano di mascherare con il “gioco delle copie”…

    Tra gli Oscar, il Grammy e il Super Bowl quest’anno i fan di Madonna che odiano Lady GaGa hanno avuto parecchi rospi da ingoiare. Tutto il mondo ha capito che Lady GaGa è la vera fuoriclasse, l’artista di più valore tra le due, e adesso i fan della Ciccone stanno cercando di scalfirla…

    Ridicoli, ghettizzati, frustrati e…come direbbe Eleonoire Ferruzzi…SCHIFOSI! 🙂

  • chiaaa 2 Novembre 2016 at 15:34

    Questo lo ignoro. Ha senso scaricare un album da iTunes, se uno è abbonato a Apple Music? 😉 Se la risposta è no, allora no. Se la risposta è sì allora sì.

  • Thefighter 2 Novembre 2016 at 15:19

    Caro Fra ( o forse farei meglio a chiamarti TeoX85 ) bannato da spetteguless, avrei una domanda da farti : come mai questo ragionamento lo hai iniziato a fare soltanto dopo il Flop di Joanne, mentre prima scrivevi il contrario, gridando in modo ironico al FLOP di tutte lle altre puttan pop?
    RIDICOLO! https://uploads.disquscdn.com/images/1a76d63cbba6a6aa06ee3823422d5d5bcce8b775ceb928604760cb9ce0bcdd05.jpg

  • The Edge 2 Novembre 2016 at 15:02

    E Ylenia?

  • lol 2 Novembre 2016 at 15:01

    E invece ha mangiato solo polvere.

  • pongo 2 Novembre 2016 at 15:00

    Invece jjojona sarebbe un capolavoro? Peccato che lo dici solo tu..giusto per chiarire il concetto distorto che hai del fallimento

  • ciao! 2 Novembre 2016 at 14:59

    ARTFLOP e MDNA hanno venduto le stesse copie.
    MDNA Tour ha letteralmente cagato in testa al rispettivo tour flop della cialtrona.
    RHTOUR ha guadagnato più di quanto ha fatto la cialtrona con 2 tour sommati, quello con il nonno e quello di ARTFLOP.

  • KK33 2 Novembre 2016 at 14:57

    Mi riferisco alle vendite worldwide (non solo USA) e non solo a lei (Adele è un’anomalia), ma anche a Taylor Swift, Ed Sheeran, Sam Smith, Coldplay, Justin Bieber, Drake e Beyonce (anche se lei un po’ meno rispetto agli altri).

  • The Edge 2 Novembre 2016 at 14:24

    rebel heart è uscito due anni fa, tra rebel heart e Joanne ci passano più mesi che tra ARTPOP e Rebel heart, di conseguenza avrebbe più senso paragonare questi due album no? in tal caso vince ARTPOP, per non parlare di Applause.. Madge venderebbe un figlio per riuscire a vendere tanto quanto Applause.

    Paragoniamo Joanne ad Anti, due album uscito lo stesso album, ma con Joanne che lo batte al debutto ovunque, nonostante rihanna avesse al seguito una ”hit” con feat Drake che è uno dei rapper più forti in questo momento.

    Joanne, dopo 12 giorni rimane l’album più venduto a livello mondiale e in America è nuovamente alla #3. Ma non eravate voi a dire che sarebbe durato poche ore? e invece è il secondo miglior debutto di una artista femminile, dove sono sia, ariana grande, rihanna e compagnia danzante? dietro Gaga.

    ps se madonna rilasciasse un album oggi probabilmente venderebbe la metà della metà di rebel heart.

  • Leore 2 Novembre 2016 at 14:21

    io mi riferisco proprio allo scaricamento da Apple Music

  • The Edge 2 Novembre 2016 at 14:12

    Infatti rebel heart è un flop sotto tutti i punti di vista, commercialmente, concettualmente e musicalmente.

  • Erik 2 Novembre 2016 at 14:06

    ottimo bellissimo commento.

  • Manu__ 2 Novembre 2016 at 13:35

    Perdonami TheEdge, a me piace spesso quello che scrivi, ma in questo caso che cosa c’entra il tuo commento? Praticamente non hai fatto altro che confermare quanto ho detto, se hai letto il mio commento. Semplifico: lasciate perdere le #1, le classifiche e i numeri, vi state bruciando il cervello; ascoltate la musica e godetevela, senza farvi il sangue amaro.

  • chiaaa 2 Novembre 2016 at 11:53

    Qualunquista sai cosa vuol dire? Forse volevi usare un’altra parola che nn consoci…sforzati tesoro, cerca meglio, leggi di più…con le tue considerazioni da corroso invidioso fai pena.

    Sono solo tre nomi, tre eccezioni. Non esistono solo Taylor, Adele e Beyoncé nell’industria discografica. Sono tre pop star che con gli ultimi album hanno registrato performance migliori a livello commerciale sì, ma non di certo le uniche protagoniste rilevanti sulla scena.

    Inoltre, escludendo l’inarrivabile Adele, con quegli album le altre due hanno venduto in totale cifre che fino a qualche anno fa sarebbero state considerate come mezzi successi se non addirittura flop (nel caso di Lemonade).

    Poi potrei continuare eh…ma non sono qui ad educarvi gratis… 🙂

  • chiaaa 2 Novembre 2016 at 11:42

    Certo, se lo ascolti su Spotify e lo scarichi da iTunes o altre piattaforme sì. Se ascolti un album su Spotify solo ogni 1.500 ascolti (credo di persone diverse) equivalgono all’acquisto di un album…

  • Impiegato_Disperato82 2 Novembre 2016 at 11:27

    ..parli di Adele immagino…!

  • pongo 2 Novembre 2016 at 10:48

    the edge ma come , ricordo ancora quando dicevi delle copie vendute da rebel heart che era un flop e adesso che gaga ne ha fatte anche meno non e’ piu flop? ma essere piu’ coerenti e meno ridicoli?

  • Impiegato_Disperato82 2 Novembre 2016 at 8:58

    ma sarai brutta te, come ti permetti? ;))

  • Chun Li 2 Novembre 2016 at 8:58

    Vendere meno di Rebel Heart allora è un successo!!!
    w lady ribasso che svendendo il suo album permette ai fan di comprarne 10 copie!
    Perchè se Lady Flop ha 64 milioni di follower in twitter non ha venduto 64 milioni di copie?

    Album n1 in america,Taiwan e un’altro posto asiatico.
    Battuta da Fede è Benji…
    Ma per te è un successo!

    Cosi’ di successo che l’altro blog non ne parla per evitare una tempesta di shit per voi….

  • alex 2 Novembre 2016 at 8:49

    solo quando piace a voi non e’ relale

  • alex 2 Novembre 2016 at 8:46

    ma non doveva essere un successo planetario? ha venduto meno di madonna al debutto..ma di cosa stai parlando..non cambiare opinione come cambia il vento

  • Mirkuss 2 Novembre 2016 at 3:36

    Ben detto!!

  • Patrick Padova 2 Novembre 2016 at 2:28

    Basta non ascoltarla, i commenti da sfranta inacidita non sono utili a nessuno.

  • The Edge 2 Novembre 2016 at 1:50

    Secondo me è un debutto inaspettatamente positivo visto il mercato attuale. Pensa che la commercialissima Rihanna ha debuttato ovunque meno di Joanne con una promozione costante e un feat con Drake che è attualmente il rapper che va più forte in America.
    Io da fan di Gaga mi aspettavo un debutto MOLTO più basso e invece sta andando bene e tra l’altro l’album regge. Ora, al DODICESIMO giorno, è ancora l’album più venduto a livello mondiale superando cosi gli undici giorni di Lemonade e inoltre su Itunes Usa è tornato alla #2 dopo che era sceso alla cinque dopo 8 giorni passati alla numero #1.

    Forza Gaga e abbasso i viscidi fan di Madonna, brutta gente quella, ma brutta brutta gente davvero 😉 https://uploads.disquscdn.com/images/a81201e7504761da9d95d8849712e8476f5633ba0e2b5e0caa59610c7e73019d.png

  • The Edge 2 Novembre 2016 at 1:43

    Oddio tu dopo 3 anni ti ricordi ancora il ”la nuova madonna ma meglio” ? ahaha cacchio per ricordarti sta cosa vuol dire proprio che deve averti fatto male lol

  • Thefighter 2 Novembre 2016 at 0:09

    Secondo debutto femminile più alto dell’anno grazie al prezzo dimezzato del’album, praticamente lo regalavano…CHE PORACCI! https://uploads.disquscdn.com/images/30e007156fc16e9c40807e3a4bad81f54c029fd1eae8303eac332ab3b9787847.jpg

  • 2 Novembre 2016 at 0:04

    Tutta questa prosopopea qualunquista per cosa? Negare che Joanne non sia un successo? 300.000 copie non sono per niente male ma spacciarle al contrario per un successo è ridicolo. La tua simpatica metafora del Titanic fa – è il caso di dirlo – un gran buco nell’acqua dal momento che gente come Beyoncè, Swift e Adele vendono il doppio, il triplo, il decuplo di Joanne.

  • Leore 1 Novembre 2016 at 23:08

    applausi!! e questi che si scannano e parlano ancora di flop. Una domanda te la pongo: io che sono abbonato allo streaming e mi scarico un album, questo viene conteggiato come download?

  • Leore 1 Novembre 2016 at 23:03

    parole sante, a me la gaga di Born this way piaceva molto ma questa, dopo vari ascolti, mi ha conquistato completamente, album fantastico

  • chiaaa 1 Novembre 2016 at 22:53

    Mi spiace ma le copie vendute (che Lady GaGa e nemmeno Adele eguaglieranno mai visto lo stato del mercato) quando si parla di artisti e di talento vero e puro, non contano un cazzo. 😉

    315.000 o 316.000 la questione non si sposta di un centimetro. 😉

  • KK33 1 Novembre 2016 at 22:24

    Smettetela di giustificare il flop di questa o di quell’altra nascondendovi dietro la crisi del mercato discografico. La crisi sarà anche vera, fatto sta che di astisti che vendono, e anche bene, ce n’è ancora.

  • Lou Reeda 1 Novembre 2016 at 22:00

    come sei poraccia…

  • FACT 1 Novembre 2016 at 21:46

    infatti mica parlavo dell’America! Nel mondo è il secondo debutto femminile dell’anno. E comunque si parla di USA, che fino a prova contraria è il Paese leader nelle vendite mondiali di dischi.
    Che senso ha avere mille #1 in Paesi come la Papuasia e la Cambogia se poi floppi nel principale mercato?
    In America sta andando benissimo, anche con una promozione minima, fatevene una ragione e rodetevi meno il fegato!

  • george 1 Novembre 2016 at 20:32

    no, erano 315 mila piú 17 mila, poi che venda più di RH ho dei seri dubbi…

  • antonio 1 Novembre 2016 at 20:30

    che strano , anche madonna lo faceva, cambiava generi ( vedasi Evita) ma non sprofondava cosí nella merda. Anche dopo un flop continuava a riempire dtadi… gaga oramai dovrá fare solo oratori

  • antonio 1 Novembre 2016 at 20:27

    sì tesoro, ma lo vuoi capire che non esiste solo l’ america o ti facciamo un disegnino? cioé insomma solo le altre floppano…vero???

  • chiiaa 1 Novembre 2016 at 20:19

    È ora di ripassare un po’ la lezione a tutti:

    È dal 2000 che il mercato discografico, di anno in anno, perde percentuali di vendita. Per far capire anche agli scémi con la quinta superiore il mercato discografico sta lentamente affondando come il Titanic di James Cameron.

    Oggi è come se ci trovassimo in quella scena in cui la nave si spezza in due e ciò che rimane a galla resta in sospeso per qualche minuto (con Jack e Rose abbracciati in cima) prima sprofondare lentamente negli abissi dell’oceano…

    Ciò che ha danneggiato la nave, l’iceberg, è l’i-Pod di Steve Jobs (o se preferite, alla radice dell’Iceberg c’è Napster e sulla punta l’i-Pod) ciò che adesso ha distrutto “la nave” è Spotify (e i servizi di streaming) che hanno dato il colpo di grazia alle vendite fisiche dei cd, che a breve diventeranno packaging costosi e raffinati, un prodotto di nicchia, proprio come i vinili.

    Questo per dire che tra due-tre anni (facciamo cinque) NESSUNO AL MONDO comprerà più dischi e le classifiche, ancora una volta, saranno costrette a cambiare le loro regole per decretare il successo di un album. Ad avere più peso saranno i download legali (che, grazie a Dio, cresceranno) e, sopratutto, le TEA (track equivalent album) faranno la differenza. Lo streaming sarà sempre lì con un peso che però “renderà” di meno in termini economici.

    Ci tengo a ricordarlo perché due settimane fa il 2° disco più VENDUTO in USA aveva venduto una cifra imbarazzante come 20.000 copie. Un numero che dieci anni fa ti avrebbe permesso (forse) di entrare al 48° (quarantottesimo) posto della Billboard 200. Oggi invece con quella cifra ti becchi la medaglia d’argento…

    Vi siete chiesti come mai MEDIATRAFFIC adesso non fornisce più la top 40 ma solo la top 10? Perché sotto una certa soglia le vendite sono tutte basse, livellate, separate da poche centinaia di unità…

    È da incompetenti continuare a paragonare i fasti del passato con quanto accade oggi. È da incompetenti ritenere che 300.000 copie a debutto internazionale siano un insuccesso.

    Ovviamente in tutto questo Adele rappresenta un fenomeno anormale, un’eccezione. Se volete vi faccio un’altra lezione…

  • meio_real 1 Novembre 2016 at 20:12

    RH ha venduto il suo bel milioncino di copie stando ai dati di alcuni mesi fa…

  • Thefighter 1 Novembre 2016 at 19:17

    Per non parlare del fatto che RH è stato lekkato 3 mesi prima e comunque è andato meglio di Joanne https://uploads.disquscdn.com/images/8c8348fa501a44e14a385a1c923c55d15f12b9ba162db4d758012a7cf047a310.jpg

  • FACT 1 Novembre 2016 at 18:39

    “Joanne di Lady Gaga non sfonda”
    Beh, rimane il secondo debutto femminile più alto dell’anno e c’è da dire che quest’anno sono uscite pure Rihanna, Ariana, Sia, Britney… eppure, esclusa Beyoncè, è quella che ha fatto meglio di tutte.
    Quindi, volendo definire “flop” quest’album, per gli altri che termini dovremmo usare? Disastro? Catastrofe? Tragedia?
    Rihanna, per dire, ha avuto pure un singolo di lancio con Drake, eppure non ha fatto meglio.
    Il confronto tra numeri all’esordio, tra l’altro, è abbastanza inutile.
    Anti, per esempio, ha debuttato mondialmente con molte meno copie di Rebel Heart, ma dopo qualche mese lo ha abbondantemente superato.
    Inutile fare il botto all’inizio se poi le vendite sprofondano già il giorno dopo.
    Il confronto tra Joanne e Rebel Heart rimandiamolo tra qualche mese.

  • Olux 1 Novembre 2016 at 18:32

    No non li conta. Prendo sempre Lemonade come esempio, nella first week USA ha venduto 650.000+ copie compreso lo streaming e poi su mediatraffic ha debuttato con 703.000 copie, ergo, lo streaming non viene contato…a meno che Beyoncè non abbia venduto poco più di 50 mila copie nel resto del mondo. Comunque basta leggere l’articolo della settimana di mediatraffic dove viene specificato che le copie vendute negli USA sono 170.000

  • Francesco 1 Novembre 2016 at 17:48

    Veramente Mediatraffic gli streaming li conta eccome

  • Pat 1 Novembre 2016 at 17:47

    Strano però. Non era quella che doveva mangiarsi Michael Jackson, Madonna, Prince e l’intera scena pop mondiale dagli albori ad oggi? Porella…. Tra un po’ finisce a The Voice insieme all’Aguilera.

  • chiaaa 1 Novembre 2016 at 16:55

    Esattamente quanto avevo stimato. È una buona performance commerciale. Degna da artista di serie A della scuderia di una major.

    Facendo musica più seria e abbandonando progressivamente l’immagine di pop-star maledetta c’era da aspettarselo. Ma vi dirò di più…vedrete che venderà ancora meno con l’album successivo!

    E comunque…. è arriva al n.1 che cazzo volete ancora? Se continuate a paragonare Lady GaGa a Dio onnipotente (e un po’ vi capisco) vi deluderà sempre…

  • Marco 1 Novembre 2016 at 16:51

    Come mai paragoni Joanne a Rebel heart (tra i due album ci passano 19 mesi) mentre quando facesti l’articolo sulle vendite di rebel heart non lo confrontasti alle vendite di ARTPOP (tra i due album ci passano 16 mesi) ??? non avrebbe più senso, oggi, per esempio, paragonare Joanne ad Anti essendo due album usciti nello stesso anno e con Joanne in netto vantaggio su tutti i fronti?

    ARTPOP (uscito l’11Novembre 2013)
    / 16 mesi in mezzo /
    Rebel Heart (uscito il 10 Marzo 2015)
    / 19 mesi nel mezzo /
    Joanne (uscito il 21 Ottobre 2016)
    / 8 mesi nel mezzo /
    Anti ( uscito il 28 Gennaio)

  • Manu__ 1 Novembre 2016 at 16:44

    Purtroppo, ormai, su questo e molti altri siti del genere non si fa che parlare di numeri, numeri, numeri. Convincendosi sempre più dell’idea che grandi numeri significhino grande musica. Se un disco non raggiunge la #1 in tutti i paesi e per settimane, allora l’artista è una merda, il disco è una merda, gli addetti al marketing degli incompetenti. Da qui fiumi di commenti e di faide che fanno gola a chi ha bisogno di visualizzazioni e di clic. E’ uno spettacolo molto triste, soprattutto perché si è perso il piacere del semplice ascolto di un disco.

  • Chun Li 1 Novembre 2016 at 14:10

    Parliamo di una che è conosciuta solo perchè ha indossato un abito di carne…

    Negli anni ottanta gli adolescenti compravano Madonna e nel secondo millennio gli adolescenti comprano Taylor.
    Nessuno si caga e si è mai cagato Gaga.

    PS

    I Little Monster, per sfottere le fans di Fede, hanno creato l’hashtag #BenjieFedeAreOverParty. Perchè credevano che Lady Gaga fosse imbattibile in Italia…invece ha perso!
    Il karma esiste

  • Enrico Manetti 1 Novembre 2016 at 14:10

    Le copie mondiali di Lemonade sono 245 mila al di fuori degli USA

  • Personcina 1 Novembre 2016 at 14:04

    Io penso che la signora Germanotta abbia fatto comunque bene a fare quello che ha fatto. Il mercato dice semplicemente che certe baracconate non vanno più e lei deve recuperare credibilità come autrice e musicista per proseguire con la sua carriera, anche se non farà più i numeri di un tempo. In fondo ha tutti i mezzi per poterselo permettere.

  • meio_real 1 Novembre 2016 at 13:47

    Bhe certo per lei e un buon numero, per altre con copie maggiori so flop clamorosi… Siete lo zimbello dei blog.

  • meio_real 1 Novembre 2016 at 13:45

    Grazie Apo, almeno tu ne parli.

  • DrApocalypse 1 Novembre 2016 at 13:38

    553.000 copie da sommare alle 58.000 giapponesi della settimana precedente.
    Totale: 611,000 copie in tutto il mondo al debutto per Artpop.

  • Olux 1 Novembre 2016 at 13:15

    1) ARTPOP debuttò con 553.000 copie
    2) Mediatraffic mi pare non conti gli streaming quindi le copie vendute sono 170.000 negli USA e 144.000 nel resto del mondo, il rapporto tra USA (54%) e mondo (46%) è perfettamente nella norma, anzi, è migliore della media; prendete Lemonade, negli USA ha venduto 458.000 copie ovvero il 65% delle copie totali mentre nel resto del mondo 295.000 (35%), però non mi sembra che qualcuno abbia detto che Beyoncè non tirava più fuori dagli States. Sta di fatto che tra streaming, copie effettive e altre robe non si capisce più niente delle classifiche.
    3) Senza un singolo di lancio decente cosa vi aspettavate?

    A me sembra un risultato più che buono, non ottimo, certo. Il tempo ci dirà se questa nuova immagine avrà effettivamente funzionato, non la first week.

  • Francesco 1 Novembre 2016 at 12:58

    Semplicemente NO, NON TIRA PIÙ

  • lorenzino 1 Novembre 2016 at 12:49

    non sono per niente d’accordo, lady xerox sfonda, eccome se sfonda, sfonda come nessun altro riesce a sfondare. è da una decina d’anni ormai che ce li sfonda…