Oronero di Giorgia, un decimo disco da applausi per la Todrani – il PAGELLONE

Condividi

14469617_1198060433547327_8480094470611591295_n

3 anni dopo Senza Paura, Giorgia è tornata nei negozi con un decimo disco di inediti quasi interamente da lei realizzato.
10 brani su 15 portano la sua firma, con due da lei non solo scritti ma persino musicati.
Una Giorgia mai tanto ispirata, probabilmente, tra soul, ballad e pura dance, che spiazza con gigantesco piacere.
Oronero, singolo di lancio scritto e musicato da Emanuel Lo, non è altro che la perla di lancio per un album clamorosamente vario e meravigliosamente bilanciato.
Con Danza, neanche a dirlo, la Todrani inizia a dare di bacino con gioia e leggerezza, per poi cedere alla malinconia sentimentale con la splendida Scelgo ancora te.
Firmata Tony Maiello, Credo riprende subito piacevolmente ritmo, mentre Per non pensarti scema sulla ballad classica da accendino dondolante, con Vanità dal testo pregno di significato e dalle note battenti.
Con Posso Farcela, per poi replicare nel finale con Non fa niente, Giorgia torna quasi quella degli esordi. Tutta voce e sostanza. Semplici ed essenziali, questi due brani da lei scritti e musicati sono due meraviglie, due tracce che i fan della prima ora non potranno che amare. Perché una Giorgia così, soprattutto quella della strepitosa Posso Farcela, fa venire la pelle d’oca.
Con Come Acrobati, scritta da Emanuel Lo, e Regina di notte la Todrani si trasforma in popstar, scoattando come neanche Kelly Rowland cor fiato del mutuo sul collo. Se la prima ha un ritornello che è pura droga estiva (singolo per giugno, grazie), con la seconda Giorgia va oltre la propria storia discografica. Mai sentita una sua traccia tanto orgogliosamente e sfacciatamente discotecara. Io della notte son la stella e sono forse la più bella ma tu questo non lo saprai mai”. Tormentone queer praticamente immediato.
Scatenata come non mai, si riprende fiato con la bellissima Mutevole e Tolto e Dato, per poi tornare a sculettare con la gradevolissima Amore quanto basta e spiccare il volo con Sempre si Cambia, scritta per lei da Gino Pacifico.
Chiusura in crescendo con la trascinante Grande maestro, per un disco che ha pochissimi limiti (forse inesistenti?) e tanta, tanta inattesa(?) qualità musicale. Neanche a dirlo incorniciata da quella voce più unica che rara che da oltre 20 anni il sottoscritto, qui lo dico e qui lo ribadisco per l’ennesima volta, venera.

PAGELLA

Oronero – 3:32 (Emanuel Lo) – voto: 9
Danza – 3:16 (testo: Giorgia – musica: Bryce Fox, Pete Napp, Matta Iarad, Felicia Barton) – voto: 7
Scelgo ancora te – 3:26 (testo: Giorgia – musica: James Morales, Matthew Morales, Julio David Rodriguez, Jana Ashley) – voto: 7.5
Credo – 2:56 (testo: Tony Maiello – musica: Tony Maiello, Daniele Rea, Domenico Abate, Enrico Palmosi) – voto: 7
Per non pensarti – 3:30 (testo: Giorgia – musica: Lucie Silvas, Tommy Lee James, Andrew Dorff) – voto: 7.5
Vanità – 3:02 (testo: Giorgia – musica: Emma Rohan, Jez Ashurst) – voto: 7.5
Posso farcela – 3:16 (Giorgia) – voto: 9.5
Come acrobati – 3:13 (Emanuel Lo) – voto: 8
Mutevole – 3:43 (testo: Giorgia – musica: Alessandro Barocchi, Marco Petriaggi) – voto: 8
Tolto e dato – 3:29 (Emanuel Lo) – voto: 7.5
Amore quanto basta – 3:35 (testo: Giorgia – musica: Emanuel Lo) – voto: 7
Sempre si cambia – 3:34 (Gino Pacifico) – voto: 7
Grande maestro – 2:54 (testo: Giorgia – musica: Michele Canova Iorfida, Sophie Hintze, Nikki Fiores) – voto: 8
Regina di notte – 2:50 (testo: Giorgia – musica: Michele Canova Iorfida, Allan Rich, Jud Friedman, Giorgia) – voto: 7.5
Non fa niente – 2:57 (Giorgia) – voto: 7

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Boo 10 Dicembre 2016 at 13:55

    Detto da una “fan” della Tatangelo….

  • ziaassunta 10 Dicembre 2016 at 12:14

    ma i testi chi li ha scritti Topo Gigio? Disco da quindicenne uscita da Amici. Voto 0.

  • guardianodelfaro 31 Ottobre 2016 at 12:37

    Il fatto di ostentare di possedere tutti i dischi di un’Artista, di pensare di avere ‘la coscienza di fan’ limpida e così via, non credo ti autorizzi ad offendere il lavoro di un’Artista e di una persona come Giorgia. Sai fare di meglio tu? Sai andare oltre? Allora proponiti, non comprendo tutta sta critica al vetriolo, nemmeno fossi un critico musicale di fama mondiale. Ma ridimensionate il vostro ego. Fate altro nella vita! Questo non è un parere, è un giudizio, è offesa, è mortificante. Si possono dire tante cose, condivisibili o meno ma senza necessariamente offendere.

  • Teo Mora 30 Ottobre 2016 at 15:33

    davvero un album stupendo

  • bix 30 Ottobre 2016 at 15:08

    Concordo, è un bellissimo album

  • Ano Fagiano 30 Ottobre 2016 at 14:10

    Non vedo l’ora di ascoltarlo!