Rio 2016, 22 gli atleti dichiaratamente LGBT premiati con una medaglia- è record

Condividi

hk_640x345_acf_cropped

53 atleti dichiarati su 10,444 partecipanti.
Rio 2016 è stata l’Olimpiade più arcobaleno di sempre.
Mai tanti atleti LGBT dichiarati si erano presentati ai nastri di partenza, con 43 donne e 11 uomini in corsa per una medaglia.
Ma come si è conclusa questa ‘caccia’ al podio?
Benissimo.
Su 54 partecipanti in 22 sono andati a medaglia.
3 degli undici uomini, con due argenti e un bronzo, e addirittura 19 sulle 43 donne, con 9 ori, 9 argenti e 1 bronzo.
Tra le premiate anche le spose Helen Richardson-Walsh e Kate Richardson-Walsh, oltre alla nostra Rachele Bruni, prima atleta olimpica italiana a fare coming out.
Ci si rivede a Rio 2020, per un’Olimpiade ancora più arcobaleno.

PREMIATI DICHIARATAMENTE LGBT di Rio 2016:

Spencer Wilton – medaglia d’argento.
Carl Hester – medaglia d’argento.
Tom Daley – medaglia di bronzo.

Nicola Adams – medaglia d’oro.
Seimone Augustus – medaglia d’oro.
Rachele Bruni – medaglia d’argento.
Lisa Dahlkvist – medaglia d’argento.
Elena Delle Donne – medaglia d’oro.
Carlien Dirkse van den Heuve – medaglia d’argento.
Nilla Fischer – medaglia d’argento.
Brittney Griner – medaglia d’oro.
Jen Kish – medaglia di bronzo.
Alexandra Lacrabère – medaglia d’argento.
Hedvig Lindahl – medaglia d’argento.
Angel McCoughtry – medaglia d’oro.
Maartje Paumen – medaglia d’argento.
Helen Richardson-Walsh – medaglia d’oro.
Kate Richardson-Walsh – medaglia d’oro.
Caroline Seger – medaglia d’argento.
Rafaela Silva – medaglia d’oro.
Susannah Townsend – medaglia d’oro.
Sunette Viljoen – medaglia d’argento.

Autore

Articoli correlati