Unioni Civili, finalmente anche Roma si muove: Christian e Daniele primi ‘sposi’ prenotati

Condividi

Schermata 2016-08-20 alle 15.01.08

Ultima grande città d’Italia a muoversi in tal senso, anche Roma si prepara a celebrare le prime unioni civili della propria millenaria storia. Ci siamo quasi. Con colpevole e inaccettabile ritardo, ma anche la criticatissima giunta Raggi ce l’ha fatta.

13626573_10209339267866334_332156301915374091_n

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Cinephile 23 Agosto 2016 at 14:48

    “Ma che scemenze dici” è la tipica offesa di chi non ha argomenti, ovviamente, e lo sai tu per primo. Non è vero che si sta zitti sulle coppie etero. Esistono milioni di film e opere letterarie a questo riguardo, quindi sappi che l’argomento in questione è trattato e discusso quantomeno, diciamo, dal V secolo avanti Cristo. Tu dov’eri, antipapa? I gay poi hanno spesso puntualizzato questa ipocrisia, giustamente aggiungo io. Quindi perchè dovremmo considerare questo comportamento sano e positivo quando riguarda noi? La verità, antipapa, è che è facile pretendere diritti senza però volersi assumere un minimo di responsabilità. Facile e conveniente. Per molti etero e, temo, per molti gay. Te compreso.

  • antipapa 23 Agosto 2016 at 8:54

    Ma che scemenze dici??? Stai ribaltando le colpe. Non si vede perchè si debba far notare che una coppia gay è aperta quando si sta zitti per tutte le coppie etero che lo sono. Non c’è peggior gay del gay “autoperbenista”, quello che pretende, chissà mai per quale turba, che le coppie gay debbano essere un modello di santità, e non dice invece una parola sui miliardi di coppie etero troie spostate.

  • Nicola 23 Agosto 2016 at 1:33

    Quoto tutto quello che hai scritto, e perché l’ho vissuto. Sono stato 15 anni – 15 – in una relazione sbagliata, a distanza, vite diversissime, dove il tradimento era ammesso, orge, relazioni parallele o triangolari. Ne ero orgoglioso, mi sentivo diverso, credevo che in ogni coppia ci fossero cose del genere o comunque la fantasia di fare cose del genere. E io lo vivevo alla luce del sole. Oggi mi rendo conto che avevamo paura di restare soli, come scrivi tu. Morale della favola: da un anno sto con un uomo meraviglioso, condividiamo casa e lavoro, non piccoli pezzi di vita, la monogamia è assoluta e soprattutto soddisfacente. C’è la voglia di impegnarsi perché tutto questo duri nel tempo. Mi sento parte di una relazione speciale e preziosa che richiede tutto me stesso. Ecco quando una coppia è così il matrimonio ha un senso

  • Stock 22 Agosto 2016 at 23:59

    Unione di cosa? Per chi vive a roma come me e usa le chat sa che stanno sempre su grindr e romeo a cercare sesso. Sinceramente ….non ha senso essere uniti in questo modo. Qualora mi innamorassi e volessi costruire un rapporto non accetterei che il mio ragazzo deve stare su grindr. Ma che senso ha? Patetici !

  • Giuseppe 22 Agosto 2016 at 22:31

    Avevo risposto prima, ma il commento non è passato. La penso esattamente come te, nel mio precedente intervento c’era solo del sarcasmo. Credo di essermi espresso male. Convivo felicemente e sono per la monogamia. La differenza la fanno le persone, non un vincolo o un contratto.

  • Bernarda 22 Agosto 2016 at 22:09

    ….sono contento per loro assolutamente, un po’ meno per il
    Tipo di “vita di coppia” che conducono, per quanto ognuno sia libero di essere e fare quello che vuole, non so perché ma avevo una visione più romantica di coloro che decidono per una “Unione”…insomma qualcosa che non preveda apertura sessuale
    Totale senza che la
    Dedizione venga minimamente presa in considerazione, mi sembra tutto costruito per i personaggi che si sono creati…vabbeh amen, abbiamo il miglior esempio per qualcosa di tanto sudato.

  • Giuseppe 22 Agosto 2016 at 20:56

    Ribadisco anche qui il mio totale essere d’accordo con il tuo pensiero.

  • Giuseppe 22 Agosto 2016 at 20:54

    Ma io la penso come te! Probabilmente mi sono espresso male, riferendomi a un obbligo di fedeltà che alla fine non è vincolante per nulla. Sono le persone a scegliere, e te lo conferma un uomo che vive serenamente una vita in coppia da 10 anni, senza obblighi, solo perché ci crede.

  • Pat 22 Agosto 2016 at 17:57

    Non si generalizza, ma non è che mal comune sia mezzo gaudio eh. Ognuno potrà pensarla come cazzo gli pare, avere dei valori, fosse anche l’unico al mondo? NO! Siccome ce stanno ‘i padri di famiglia che vanno a trans e mignotte’ allora tutto è lecito o comunque tutto ha lo stesso valore. O non ne ha. Ci sono anche MILIONI di padri e madri di famiglia che invece ci credono e rispettano il vincolo matrimoniale, che vi piaccia o no.

  • Pat 22 Agosto 2016 at 17:55

    Appunto. Se parliamo di unione, facciamolo con serietà. Non mettiamo due pupazzotti (notoriamente in mezzo a giri mondano-mediatici e ben altro) per parlare di ‘unione’. Penso ai servizi delle Iene, su quelli che lottavano contro una malattia terminale e i diritti vacillanti in caso di morte. Penso a chi porta avanti con sacrificio una famiglia rainbow, combattendo i pregiudizi. Penso a chi -ebbene sì- crede ancora nell’esclusività del rapporto sessuale come fondamento per un’unione d’amore. A me che il resto del mondo, degli etero o dei froci faccia altro e tutti lo sappiano non me ne fotte un cazzo. IO credo nella monogamia. Punto. Tutto il resto non me lo chiamate ‘matrimonio’. Vale per tutti, anche per gli etero in parrucca che tu hai visto sui viali la sera. Il fatto è che star soli fa paura e ci si ‘accontenta’ di tutto pur di non affrontarla.

  • Giuseppe 22 Agosto 2016 at 16:17

    …come se la fedeltà dipendesse solo da una legge, un contratto qualunque.
    Son le persone a fare la differenza, sempre.

  • Giuseppe 22 Agosto 2016 at 16:13

    Probabilmente li conosci, o magari li hai beccati negli stessi luoghi che frequenti anche tu. Ma, per fortuna, le persone non sono tutte uguali ed ognuno è libero di fare quel che vuole. Pensa se i comportamenti fossero identici per tutti…ah, quanti uomini di settant’anni col trapianto di capelli pronti a pagare minorenni per provare a farselo rizzare, quanti padri di famiglia, il mio compreso, su certi viali che nemmeno Julia Roberts in “Pretty woman”!! Andiamo, su! Non si generalizza. Mai.

  • Cinephile 22 Agosto 2016 at 10:28

    Non capisco perchè (al di là di questa coppia in particolare, che non conosco) un comportamento giustamente spesso definito da noi ipocrita e contraddittorio quando riferito a coppie etero sposate debba essere invece quasi giustificato quando si parla di coppie gay… L’ipocrisia vale per entrambi credo, e non è mai bellissima.

  • Leore 22 Agosto 2016 at 2:51

    mah..sono fratelli?

  • DrApocalypse 21 Agosto 2016 at 17:37

    infatti si sposano ad ottobre.

  • antipapa 21 Agosto 2016 at 15:12

    Sta in ritardo, te l’ha appena detto.
    Bologna partite da una vita, Torino (grillina come Roma) idem, Milano anche ecc ecc. Roma arriva ultima tra mille ritardi e inefficienze.

  • antipapa 21 Agosto 2016 at 15:11

    Invece i miliardi di copie sposate etero scambiste tutto ok? E lì “l’obbligo di fedeltà” (stronzata) c’è.
    Fanculo va’…

  • Pat 21 Agosto 2016 at 15:02

    Gira che ti rigira, sempre ‘sti due escono fuori. Tipico di Roma e dell’Italia: sei ammanicato con qualcuno e ricicci sempre.

  • Pat 21 Agosto 2016 at 15:01

    Infatti so i primi ad aver accettato un’unione che non preveda la fedeltà. Così so bravi tutti….

  • Fulu 21 Agosto 2016 at 12:39

    Ci siamo quasi è un parolone, la celebrazione sarà ad Ottobre, i 25 Agosto sono stati chiamati per le cose burocratiche, come dicono loro stessi su FB

    https://www.facebook.com/aurelio.mancuso/posts/10208923753944814?comment_id=10208923828746684&comment_tracking=%7B%22tn%22%3A%22R%22%7D&pnref=story

  • Mario 20 Agosto 2016 at 21:12

    Per fortuna che non c’è obbligo di fedeltà, dato che questi due stanno perennemente su grindr, nei cruising e nelle pinete

  • Oxa 20 Agosto 2016 at 19:58

    Eccerto: ‘stiamo a fa la gara a chi le faceva prima. L’importante è rispettare la legge. L’hanno fatto, senza opporre nessun paletto. Punto.

  • Luca 20 Agosto 2016 at 18:15

    congratulazioni!

    Ma il ritardo è davvero “colpa” della Raggi? e come sta Roma comparata al resto delle città italiane?

  • Efrem 20 Agosto 2016 at 17:56

    Un giornale serio verificherebbe le fonti…