Milano Moda, Dsquared2: tacchi alti per l’uomo e nastrini rainbow contro l’omofobia

Condividi

Schermata 2016-06-18 alle 22.03.00

Dean e Dan Caten, tralasciando l’orrore di quegli stivali glitterati/zatteroni da uomo alla Kinky Boots, applausi per la ‘rivendicazione della differenza’ ostentata in passerella.

 

Schermata 2016-06-18 alle 22.04.02 Schermata 2016-06-18 alle 22.03.55 Schermata 2016-06-18 alle 22.03.45 Schermata 2016-06-18 alle 22.03.39  Schermata 2016-06-18 alle 22.02.58

 

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Gaetano 19 Giugno 2016 at 23:31

    Sono queste le cose che non condivido, le immagini sbagliate che danno.

  • Nome 19 Giugno 2016 at 17:12

    Bello schifo…

  • Miky 19 Giugno 2016 at 13:33

    Ma applaudire e basta, no?

  • dubbioso… 19 Giugno 2016 at 9:24

    ma perché l’identità omosessuale deve essere rappresentata da chiari simboli femminili? Se sfilavano con il mocassino basso non bastava? Si possono usare le parole, le immagini. Invece si ricade sempre li sul tacco 12 da troia. Meglio se glitterato, sennò nel buio come le distingui le nigeriane a bordo strada.

  • Fritz Cavallo 19 Giugno 2016 at 2:20

    Finalmente scarpe zappate anche da uomo, stupende!! Ma già David Bowie lo sapeva. Più che altro i gemellini sono OSCENI, inguardabili, ridicoli. È evidente che non se lo possono permettere tutti quel look