Grammy 2016, Adele live con ALL I ASK – video

Condividi

In attesa dell’annunciato trionfo del prossimo anno con 25, Adele torna a cantare ai Grammy Awards 4 anni dopo l’ultima volta con All I Ask.
Una performance macchiata da incredibili problemi tecnici (audio che va e viene), tanto da regalarci una panzerottona clamorosamente fuori misura, nonché protagonista di un paio di stecche. Problemi inaccettabili per quella che viene giustamente considerata la serata musicale più importante dell’anno. Ma lei, evidentemente furiosa, se l’è comunque portata a casa.

Schermata 2016-02-16 alle 08.32.02

Autore

Articoli correlati

Comments

  • chiaaa 16 Febbraio 2016 at 22:54

    Che peccato…una performance rovinata in malo modo… quell’orribile suono l’avrà distratta e fatta agitare…qualcuno qui dovrà venire bruciato vivo per questo…

    Per quanto riguarda la scelta della canzone…in questo momento “When We Were Young” è stazionario al n.29 della billboard ho 100…quale occasione migliore per dargli una spinta… magari sarebbe schizzato nella top 15 e sarebbe comunque diventato una discreta hit… invece hanno puntato su una nuova canzone, l’ennesima pallosa…che non so quanti download avrà preso dopo sta performance…

  • Boh! 16 Febbraio 2016 at 13:50

    Ma il secondo singolo non era When We Were Young?
    Dio quella chitarra di sottofondo, ma chi è che si occupava dell’audio?

    Secondo l’hanno improvvisata parecchio comunque, doveva esibirsi con WWWY fino ad un giorno fa.
    Certe cose non le capisco.

  • Boh! 16 Febbraio 2016 at 13:47

    Se l’audio non si sente, puoi essere chi ti pare ma non si sente comunque.
    I problemi tecnici erano evidenti.
    Nemmeno la miglior voce del mondo avrebbe tirato fuori qualcosa di buono da quella situazione.
    Oltretutto sei sempre a commentare Adele, sarà che ti piace più di quello che vuoi dare a vedere?
    Come se poi Whitney Houston non avesse mai avuto cattive giornate ahahah
    Dovresti vederne altre di performance di Adele con solo il pianoforte ma immagino non ti interessi!

  • Lady Manufactured 16 Febbraio 2016 at 11:52

    Ma Bruno Mars che presenta la divina Adele? poraccio.

  • Francesco 16 Febbraio 2016 at 11:12

    L’ennesima riprova che Adele è enormemente sopravvalutata
    Mi immagino la meraviglia che avrebbe saputo regalare Whitney con una performance piano e voce, la sua SI’ che era VOCE, mica gli urli di Adele…

  • Teo Mora 16 Febbraio 2016 at 10:03

    Nonostante i problemi tecnici trovo questa esibizione a dir lunga migliore di molte altre recenti in cui era decisamente più legata, fredda.. Qui ci ha messo del suo, io questo l’ho apprezzato moltissimo!