x

La Interscope ha speso 25 milioni di dollari per promuovere Artpop? Arrivano licenziamenti

Condividi

Una prima settimana ad un passo dal disastro.
Prima in Inghilterra e probabilmente prima anche negli Usa, Lady Gaga deve comunque leccarsi le ferite da un debutto inatteso.
Perché le stime di vendita Usa di Artpop scivolano sempre più, giorno dopo giorno, tanto dall’aver toccato quota 250.000 copie. Ovvero oltre il 75% in meno rispetto all’esordio di Born This Way, che abbattè il muro del milione.
Meno delle 270.000 di Miley Cyrus, uscita un mese fa, e meno delle 286.000 di Katy Perry, uscita un paio di settimane fa.
Peccato che la Interscope Records avrebbe speso ben 25 milioni di dollari per promuovere Artpop.
Una cifra spaventosa così ripagata e che potrebbe presto causare licenziamenti entro Natale, con 50/100 dipendenti tagliati e presi a calci nelle palle. Così se Gaga fa volare il SNL, con ascolti record sabato sera, il suo ritorno discografico ha fatto cilecca. Perché vero è che il sottoscritto rimane sempre legato al ‘non ci credo finché non lo vedo‘, ma dinanzi a questi numeri evidentemente sempre più attendibili qualcuno dovrebbe iniziare a chiedersi COSA sia cambiato in questi 2 anni nel modo in cui ti percepisce il pubblico. E quel qualcuno si chiama Lady Gaga.

Autore

Articoli correlati