Lady Gaga in copertina sul Guardian: mi sento perseguitata

Condividi

La gente pensa che io sia finita. E sì, mi sento perseguitata. Credo che in questo momento ci siano persone sorprese dal fatto che non mi abbiano già distrutto. Queste hanno quasi un senso di piacere quando credono di avermi disintegrato. E’ diventato quasi puro intrattenimento prendere in giro Lady Gaga, ma allo stesso tempo non hanno idea dell’album che ho fatto. Non sono passate neanche due settimane dall’uscita del mio primo singolo Applause ed è già tutto un ‘è finita’ oppure ‘è flop perché non è arrivata alla numero uno’. Queste persone dovrebbero concentrarsi meno sulla musica e più su come io faccio musica. Dal punto di vista dei numeri e finanziario a me non frega nulla. Credo che una volta che hai raggiunto un paio di volte la vetta Billboard nella tua carriera, e hai provato quella sensazione di piacere che ne consegue, non senti più il bisogno di dover dimostrare niente‘.

E sboom.
Così parlò Lady Gaga, pronta a sciacquarsi le palle sull’eventuale fallimento di Artpop.
Contenta lei, la sua casa discografica a cui sicuramente frega cazzo delle copie vendute (…) e chi è davvero disposto a crederle, contenti tutti.

Autore

Articoli correlati