Lady Gaga è finita? This is Artpop

Condividi

Una popstar ‘uccisa’ dal proprio strabordante ego.
Una popstar che aveva il mondo in mano.
Una popstar esplosa nel giro di 24 mesi, diventando in neanche due anni una delle persone più influenti del Pianeta.
Una popstar dal talento evidente, spropositato, esagerato e quasi ‘fastidioso’ per le tante rivali su piazza.
Una popstar che in 3 anni è stata talmente ‘pompata’ da perdere totalmente la testa.
Perché si crede ARTE. Vuole fare arte, vuole dimostrare di poter fare arte, stupendo ed esagerando in modo differente rispetto alle proprie origini. Una popstar che potremmo definire la JAMES FRANCO della musica.
La Lady Gaga vista durante l’iTunes Festival di questa sera (soprattutto quella della seconda parte) mi ha infatti sinceramente lasciato basito.
Perché totalmente fuori.
Fuori contesto, fuori dal proprio personaggio, fuori dal pop, fuori da tutto. Questa NON è la Lady Gaga che ho amato, all’esordio, e seguito con passione ma mai con venerazione. Questa non è la Lady Gaga che ha scritto pagine indelebili dell’ultimo quinquennio pop, prendendosi anche poco sul serio. Questa non è la Lady Gaga che ha venduto decine di milioni di copie. Questa non è semplicemente Lady Gaga, ma la sua versione farneticante. La speranza, ovviamente, è che il reale Artpop sia ALTRO (per quel che si è sentito si salvano un paio di canzoni, Manicure,  la ballad ed Aura su tutte), e non questo frullato  di suoni e generi, tanto rischiosi quanto diversi (anche se le varie ed allucinanti esibizioni resteranno). Avremo quindi ascoltato delle versioni realizzate ad hoc per la serata? Questo si spera. Perché se così non fosse, la Lady Gaga che abbiamo imparato a conoscere, a seguire, apprezzare e criticare, semplicemente non esiste più. Aridatecela.







Autore

Articoli correlati