95 anni per la Regina Elisabetta II, un compleanno amaro senza il suo Filippo

Condividi

the-queen-elisabeth-ii

20120604_60095 anni e non sentirli, nonché da 69 anni Regina del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord (incoronazione avvenuta il 6 febbraio del 1952), ovvero dalla morte del padre re Giorgio VI.
Oggi, 21 aprile 2021, il mondo festeggia i 95 anni della testa coronata più celebre e amata dei nostri tempi, sua maestà Elizabeth Alexandra Mary. Il compleanno più triste, peché in solitudine dopo la morte dell’amato Filippo. Figlia di re Giorgio VI e della regina Elisabetta, Elisabetta II è anche regina di Antigua e Barbuda, Australia, Bahamas, Barbados, Belize, Canada, Grenada, Giamaica, Nuova Zelanda, Papua Nuova Guinea, Saint Kitts e Nevis, Saint Vincent e Grenadine, Isole Salomone, Santa Lucia e Tuvalu.
Mai si era visto nella storia dell’uomo una regina regnare tanto a lungo.
Circa 125 milioni di persone nel mondo sono suoi sudditi. Vedova di Filippo di Edimburgo, sposato il 20 novembre 1947, ha quattro figli, ovvero Carlo, Anna, Andrea ed Edoardo.
Negli ultimi anni, sempre in linea con i tempi, sono arrivate ricche aperture ai diritti glbtq e al matrimonio egualitario. Rimasta sola, c’è chi parla di possibili ‘dimissioni’ da sovrana, con Carlo pronto a far sua l’ambita Corona. Ma è immaginabile un mondo senza Regina Elisabetta II?

Schermata 2016-04-21 alle 10.51.04

“Beh, chi avrebbe mai pensato 62 anni fa, quando sono salita al trono, che avrei firmato una cosa del genere? Non è meraviglioso?“.

Così nel 2013 commentò la tanto attesa legge sulle nozze gay, stesso anno in cui Elisabetta II, dopo decenni d’attesa, chiese ufficialmente scusa per il trattamento ricevuto da Alan Turing, concedendo lui l’assoluzione reale dall’aver ‘commesso’ attività omosessuali, fino agli anni 60 punibili in Gran Bretagna. Ben tre le generazioni che aspettano di poter indossare la sua corona, con Carlo in prima fila seguito da William e George, ma lei, indomita, non molla. GOD SAVE THE QUEEN.

UNSPECIFIED : Queen Elizabeth II of England (b 1926, daughter of George VI) here in february 1952. This is an official picture from the time when she acceded to the throne. Colorized document. (Photo by Apic/Getty Images)

UNSPECIFIED : Queen Elizabeth II of England (b 1926, daughter of George VI) here in february 1952. This is an official picture from the time when she acceded to the throne. Colorized document. (Photo by Apic/Getty Images)

Autore

Articoli correlati

Comments

  • DrApocalypse 22 Aprile 2018 at 10:02

    non mi era sfuggita, ma ne ho scritto su Gay.it.

  • lorenzino 21 Aprile 2018 at 12:29

    c’è più modernità e apertura mentale in questa donna di 92 anni che in tutto il resto della famiglia reale inglese, figli di william compresi. dio benedica lei e i suoi cappottini rainbow…

  • Stefano Innominati 22 Aprile 2016 at 7:10

    Sin da bambino pur ammirando i tedeschi e la loro caparbietà a fare il bene e il male, la più forte simpatia l’ho sempre avuta per il Regno Unito.
    Paese con angoli di una bellezza mozzafiato anche se un po’ distanti dal nostro concetto di “bello” nel senso italico del termine.
    Se potessi vivere all’estero, sicuramente sarebbe in Inghilterra.
    Invidio una cosa a questa donna: l’aver visto da una posizione di privilegio il mondo cambiare, anzi stravolgersi.
    E nessuno come il Regno Unito e la Germania hanno visto la propria cultura e il proprio popolo cambiare, più di altre nazioni.
    E’ una cosa che le invidierò per sempre.
    Cambiati in bene o in male è poi un altro paio di maniche…
    Concludendo, portiamo rispetto a questa signora ma non ci dimentichiamo che ha contribuito in maniera consistente all’infelicità di sua nuora Diana.
    Io la ritengo parzialmente responsabile delle sue scelte che poi hanno portato Diana alla fine che conosciamo.
    Non so se Dio debba salvare la regina, ma sicuramente le dovrebbe far fare un bell’esame di coscienza.
    Comunque sia, lunga vita a te…

  • baldwin 21 Aprile 2016 at 15:55

    Succeduta al padre il 6 febbraio 1952, incoronata il 2 giugno 1953. Auguri Eli! Un mito.