Sanremo Story, -13: la mia classifica di tutti i Festival di Mia Martini – VIDEO

Condividi

Quasi 26 anni senza Mia Martini.
È il 1982 quando si presenta per la prima volta al Festival di Sanremo con un brano scritto per lei da Ivano Fossati. E non finisce mica il cielo, meraviglia assoluta, arriva dopo i primi sei e vince il premio della critica.
Sette anni dopo, è il 1989, e Almeno tu nell’universo, capolavoro della musica italiana, si classifica al nono posto.
Un’indecenza, una bestemmia, che segue l’ostracismo ai danni della grandissima Mia, inseguita da voci diffamanti che le rovinano l’esistenza. Vince il suo secondo premio della Critica.
L’anno dopo Mia ci riprova, con La nevicata del ’56 scritta per lei da Franco Califano. Altro splendore, altro piazzamento ridicolo. Solo sesta. Mia vince il suo 3° premio della Critica, che non a caso successivamente diverrà premio Mia Martini. In suo onore.
Nel 1992 arriva il riscatto, parziale perché a trionfare è Luca Barbarossa. Ma Gli uomini non cambiano conquista il podio, arriva seconda e diventa un grande classico della Storia del Festival.
L’anno dopo la sua 5a e ultima partecipazione, al fianco della sorella Loredana Bertè, ma Stiamo come stiamo non va oltre il 14esimo posto.
Il 12 maggio 1995 l’annuncio della morte.
Provare a partorire una classifica dei brani presentati al Festival da Mia Martini è a dir poco complicato, ma ci si prova. Dalla quinta al brano che più ricordo e amo.

5°) Festival di Sanremo 1993 – Stiamo come stiamo (in coppia con Loredana Bertè) – 14esima

4°) Festival di Sanremo 1990 – La nevicata del ’56 – 6a – Premio della critica

3°) Festival di Sanremo 1982 – E non finisce mica il cielo – Premio della critica

2°) Festival di Sanremo 1992 – Gli uomini non cambiano – seconda

1°) Festival di Sanremo 1989 – Almeno tu nell’universo – nona – Premio della critica

Autore

Articoli correlati