Christian Cicilano, preso a sassate alla stazione perché gay

Condividi

1415094_10153774841594043_7612685632639932211_o

Ancora omofobia all’italiana, a poche ore dalla fine di questo 2015 rimasto al palo dal punto di vista dei diritti glbtq.
Christian Cicilano, 28 anni, ieri sera tornava a casa da Poggibonsi, dove lavora come dipendente in un negozio di telefonia mobile. Arrivato alla stazione di Castelfiorentino, ore 20:30, è stato prima insultato da un branco di 6 ragazzini, 15-16 anni, e poi letteralmente aggredito. A suon di pietre, prese direttamente dai binari. Perché gay. Il caso ha voluto che la sassaiola non lo colpisse, ferendolo. Il giorno dopo, com’è giusto che sia, è scattata la denuncia ai carabinieri, con tanto di Sindaco di Castelfiorentino al seguito.

Schermata 2015-12-30 alle 19.17.37 Schermata 2015-12-30 alle 19.17.43

Sante parole.
Denunciare SEMPRE.
E forza Christian.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Luca Amore 4 Gennaio 2016 at 21:37

    TUTTO QUESTO è TERRIBILMENTE VERGOGNOSO ;(

  • Francesco Giaffaglione 31 Dicembre 2015 at 0:31

    che schifo!che tristezza!

  • Pat 30 Dicembre 2015 at 23:18

    Ecco appunto, dopo aver commentato il post sul figlio di Madonna: questo è il risultato del permissivismo del cazzo dei genitori ‘cool’. Merde ignoranti che si sentono forti in gruppo e che quando fanno guai seri hanno pure i genitori che li spalleggiano. Chi non ricorda il ragazzino violato col compressore e la madre che diceva che era ‘solo una bravata’? Il problema, caro Christian, è che se la pietra la tiri tu, ti fanno nero. Questi, al massimo, si fanno qualche settimana in riformatorio, ammesso che li prendano se succede qualcosa. Massima solidarietà!