x

Unioni Civili, Grecia chiama Italia e la Cirinnà risponde: anche noi avremo una buona legge

Condividi

lo-stesso-si-770x770

Anche la Grecia ha approvato una legge per regolamentare le unioni civili delle coppie same-sex e lo ha fatto con le specificità dell’ordinamento vigente in quel Paese. In particolare sul fronte delle adozioni che, è il caso greco, sono, per esempio, permesse per i single. E’ una buona notizia. A breve anche l’Italia saprà fare meglio e bene con l’approvazione di un testo sul quale il Parlamento ha ampliamente lavorato giungendo ad una soluzione equilibrata che riconosce diritti non più derogabili. La decisione della Corte d’Appello di Roma indica che la soluzione che abbiamo identificato per garantire alle famiglie arcobaleno l’estensione della responsabilità genitoriale è un primo passo importante per assicurare la tutela di tanti bambini, come gli stessi tribunali italiani stanno riconoscendo“.

Così parlò la senatrice Monica Cirinnà, relatrice del provvedimento in commissione Giustizia che a metà gennaio ripartirà alla carica per far passare l’ormai epocale DDL sulle unioni civili. Stepchild adoption comprese nel prezzo.
D’altronde proprio ieri la Corte d’Appello di Roma ha confermato la sentenza emessa un anno e mezzo fa dal Tribunale dei Minori che aveva dato il via libera all’adozione di una bambina da parte della compagna e convivente della madre. Stepchild adoption di nome e di fatto, nella speranza che anche il Parlamento, finalmente, se ne renda conto.

Autore

Articoli correlati