Grande Fratello Vip, Marco Predolin omofobo: ‘non tutti i gay vogliono fare le donne, alcuni sono normali’ – VIDEO

Condividi

“Non tutti i gay vogliono fare le donne, alcuni sono normali”. “Non puoi fare l’avvocato e andare vestito da donna”. Queste sono alcune delle frasi esternate da Marco Predolin nella notte, all’interno del Grande Fratello Vip, discutendo di ‘omosessualità’ insieme a Simona Izzo, i fratelli Rodriguez e Lorenzo Flaherty. L’ex conduttore de Il Gioco delle coppie avrebbe addirittura paragonato l’omosessualità alla zoofilia, prima che la regia tagliasse la diretta per mandare la pubblicità. Da evitare, probabilmente, un nuovo caso Russo-Bettarini, che tanto clamore fece lo scorso anno, con inevitabile eliminazione del pugile e lacrime di coccodrillo dell’ex marito di Simona Ventura. 66 anni all’anagrafe e dai tempi de La Talpa totalmente assente dalla tv che conta, Predolin ha così voluto farne ritorno.

Autore

Articoli correlati

  • MR

    Usare la parola normale è sbagliato, perché gli altri non sono anormali, ma non è certo un discorso omofobo

  • nando

    nella frase riportata non vedo nessuna omofobia ma solo una sacrosanta verità non tutti i gay sono delle sfrante macchiette alla malgioglio

  • abiqualcosa

    Dire che un transessuale non può fare l’avvocato non è omofobo? Possono quindi solo battere il marciapiede? Ah ok.

  • bix

    Forse anziché “normale” è più appropriato “maschile ” o “virile” ma non si possono misurare tutte le parole al milligrammo, altrimenti se si fa di tutta l’erba un fascio gridando ogni volta all’omofobia si va a sminuire la gravità degli altri VERI episodi di omofobia, che sono gravi e già numerosi…

  • MR

    In realtà ha detto un’altra cosa. Ha fatto proprio l’esempio di Malgioglio per dire che ci sono lavori in cui si può e altri no. OPinione discutibile, ma non omofoba. HA parlato solo di lavoro, specificando che la sera ognuno si veste come vuole

  • MR

    Ho letto di altre frasi che avrebbe detto, se vere allora il discorso è diverso.

  • che lagna

    bhe considerando che questa persona sta convivendo 24 su 24 con Malgioglio mi sembrano parole sante ……………

  • devo ammettere che questo genere di omofobia più che rabbia mi fa tenerezza. appartiene a chi, di una generazione ormai al tramonto, per quanto si possa impegnare non riesce a capire la questione LGBT. infatti il suo era un modo goffo per dire una cora pro gay…

  • Ma22

    Concordo. Sono omosessuale. Non mi sono mai sentito “donna” o effeminato. Sono un uomo a cui piacciono gli uomini.

  • ErPupone

    Il problema sta nel sostenere che un gay effeminato non sia “normale” Mentre sarebbe normale un gay mascolino. Chissenefrega da chi vi sentite rappresentati, il rispetto non è dovuto solo a chi vi somiglia, anzi lo dovete a chi più e diverso da voi.

  • Julus

    Perchè le sfrante macchiette alla Malgioglio possono essere derise, emarginate e trattate da sottospecie umana? Tu invece che non sei così ti senti superiore?. Guarda che questo è un discorso razzista della peggior specie e ricordati che nel momento in cui fai delle categorie tra gli essere umani e tu pensi di essere in quella superiore agli altri, arriverà sempre qualcuno che si riterrà di una categoria superiore alle tua e vorrà schiacciarti esattamente come tu hai fatto con quelli che ritieni inferiori a te.

  • tentativo

    continuate pure a chiamarvi al femminile, a darvi della passiva, della sfranta, della maschia… continuate a dire che avete le vostre cose, a parlare 6 ottave sopra il vostro reale tono di voce… predolin ha ragione.