Sanremo 2017, Francesco Gabbani è il più ascoltato in radio con “Occidentali’s Karma”

Condividi

“Shape Of You” (Warner) di Ed Sheeran ha fatto sua la vetta della classifica airplay dei singoli più ascoltati in radio della settimana, raggiungendo 83,17 milioni di ascoltatori e totalizzando 4.480 passaggi su 267 emittenti monitorate.
 Parola di Radiomonitor, azienda britannica leader nel settore dei rilevamenti radiofonici e televisivi che fornisce dati e classifiche airplay a tutte le major e all’industria musicale internazional, calcolate adottando lo stesso algoritmo in tutti i territori.
Con 78,56 milioni di ascoltatori, ha fatto sua la seconda posizione il tormentone “Occidentali’s Karma” (BMG) di Francesco Gabbani, vincitore del 67° Festival di Sanremo (4.289 passaggi su 274 emittenti), seguito da “Rockabye” (Warner) dei Clean Bandit feat. Anne Marie & Sean Paul (72,28 milioni di ascoltatori su 243 emittenti).
In quarta posizione “Che sia benedetta” (Sony) di Fiorella Mannoia, che conquista 69,25 milioni di ascoltatori in sette giorni, registrando 3.575 passaggi su 259 emittenti.
Tra le più alte nuove entrate della settimana, “Cloud 9” (Universal) di Jamiroquai in posizione #23, seguito da “Chained To The Rhythm” (Universal) di Katy Perry feat. Skip Marley (#24) e da “Il diario degli errori” (Universal) di Michele Bravi (#27).
In sette giorni appena, incredibile ma vero, Occidentali’s Karma ha rastrellato quasi 16 milioni di visualizzazioni Youtube.
Fenomeno Gabbani.

Autore

Articoli correlati

  • chiaaa

    87 milioni di audience in Italia? Siamo 60 milioni di abitanti. Qualcosa non torna.

    Evidentemente qualcuno non sa leggere/contestualizzare i dati.

    L’arrangiamento musicale del pezzo è bello, molto Luca Carboni anni Novanta, estivo, ma il testo è di una paraculaggine infinita, e non mi tirate fuori la storia che le citazioni che fa sono “alte” perché sono un’accozzaglia di parole e concetti che non quagliano nulla. Il pezzo è quindi perfetto per la radio o gli amanti delle sale ballo delle crociere e villaggi turistici.

    Complimenti comunque a Gabbani per aver avuto il coraggio di far una roba del genere a 34 anni suonati, era un po’ l’ultima spiaggia. Alla fine X Factor e compagnia bella ci hanno insegnato che a fare i nuovi De Gregori ci si guadagna meno soldi e popolarità di Bello Figo.

    Goditi il tuo momento Gabbani.

  • Lukas

    Ehmmm è l’impatto che ha sulla platea radiofonica in 7giorni monitorati.
    Non è che 87 milioni di persone ascoltano quella canzone nello stesso istante, è la somma data dai passaggi radiofonici delle varie radio, ed ogni radio ha una bacino utenti calcolato annualmente.
    Rtl 102.5 circa 7.7 milioni e via via le altre.

  • Marco

    Il bello è che io alla radio non l’ho ancora sentita

  • baldwin

    Un po’ di leggerezza non guasta mai e Gabbani è pure simpatico, quindi ben venga il successo. Abbiamo in circolazione dei cantanti che sono dei cani maledetti, non vedo perché fare gli snob con uno che ha saputo portare qualcosa di diverso e fresco nella solita muffa (e fuffa) sanremese. Vai France’.

  • Ma sei bipolare!

    Il paradosso è che un fan di Lady Gaga, una che fa dei testi da bambina dell’asilo ed è l’emblema delle accozzaglie di parole e concetti che non quagliano nulla, critica i testi di un altro cantante…

  • Servizio sveglia rincoglioniti

    Prima devi accenderla…

  • SoundPost

    Secondo me come testo va più che bene, soprattuto per noi italiani. L’85% buono degli ascoltatori non saprà nemmeno un parola del testo e spero li sproni un attimo ad andare a cercare cosa significa. L’accozzagli penso si riferisca tanto al testo in se per se, di “occidentalizzare” tutto quanto con sovrastrutture. Fare i nuovi De Gregori, i nuovi Guccini, i nuovi Dalla non ha mai portato a nulla perchè di mostri come De Gregori & Co. ci sono una volta e non si toccano. Penso che il pubblico italiano voglia semplicemente qualcosa di nuovo che non sappia di “stantio” come Albano o la Mannoia, di talent come Elodie o Bravi o di NuovoDeGregori. E Gabbani non è nulla di ciò; ha uno stile abbastanza giovane (che poi ha 34 anni, dargli del vecchio è eccessivo LOL!), scrive, suona e produce, non esce da un talent, ha fatto la sua gavetta e non si paragona a nessuno. Non so se ho inteso bene!

  • MR

    Canzone forte e lui simpaticissimo. Basta e avanza.

  • chiaaa

    Ma sì non lo sto mica demonizzando. E poi ho detto De Gregori, ma per potevo benissimo tirare fuori anche Dente, Colapesce, Brunori, Nardinocchi, Levante tutti più che bravissimi che non ricevono inviti a Sanremo o un decimo di considerazione di sto pagliaccio. Ma va bene così. Le cose più belle sono quasi sempre di nicchia.

  • Patrick Padova

    Grande Gabbani, simpatico, bravo, e poi è tutto tranne che una meteora, visto che ha vinto l’anno scorso, e scritto pure una canzone per Mina e Celentano.
    Meritatissimo.

  • Patrick Padova

    Ultima spiaggia? ha fatto un tormentone l’anno scorso che si è sentito un anno, ha scritto un musical, una canzone per l’album di Mina e Celentano, e una vittoria quest’anno a Sanremo fra i big.

    Non mi sembra proprio uno all’ultima spiaggia, visto il suo background.

  • Patrick Padova

    Concordo col commento sotto. Accendila.

  • Marco

    Dopo che accenderete i vostri cervelli.