Anne Hathaway finanzia il matrimonio gay

Sublime Catwoman nell’ultimo splendido Batman targato Christopher Nolan, Anne Hathaway ha deciso di trasformare le parole in fatti.
Da sempre aperta sostenitrice del mondo glbtq, tanto dall’aver rifiutato in passato l’idea di farsi suora grazie al coming out del fratello, Michael Hathaway, l’ex protagonista de Il Diavolo Veste Prada ha dato in beneficenza l’intero ricavato ottenuto dalla vendita delle foto del suo matrimonio con Adam Shulman.
Una figa pazzesca.
E attenzione, perché parte di quel denaro è finito nelle tasche di alcune associazioni PRO matrimoni gay come Freedom to Marry. In odore di OSCAR per la sua prova d’attrice in Les Miserables dove per la prima da protagonista CANTERA’, la Hathaway si conferma così sostenitrice di FATTO della comunità gltbq, tanto da finanziare un sogno, quello del matrimonio gay, che anche suo fratello vorrebbe un giorno cullare.
10, 100, 1000 Anne Hathaway.

Autore

Articoli correlati