Gerardina Trovato shock su CHI: finsi di essere lesbica per il successo

Condividi

Ero magra, bella. Mi spediscono a Sanremo… tutti pensano che io sia lesbica. Sto al gioco. Mi dicono: ‘Vendiamo più dischi, non smentire’. Fu la mia rovina. Mi snaturai per il dio denaro”. “C’e’ stato un momento in cui la mia felicità dipendeva dalla morte di qualcuno. L’amore malato di una donna, la mia assistente, mi ha rovinato la vita. Mi sentivo in trappola e non riuscivo a liberarmi. Mi auguravo che quella donna morisse per poter tornare a vivere”. “Artisticamente nasco nel 1993, quando mi presento da Caterina Caselli con capelli rasati a zero e coppola in testa. A tracolla, la mia chitarra”. ” Il successo arriva. Mi trovo anche un’assistente personale. Lavoro sia in Italia sia all’estero. La mia assistente diventa anche interprete, quando sono in giro per l’Europa. Ma succede l’imprevedibile. S’innamora di me. Lei, lesbica dichiarata, si mette in testa di voler cambiare la mia sessualità. Ero in trappola. Cambiavo un uomo al mese, ma per il pubblico tacevo e glissavo sulla mia presunta bisessualità. Ma mi rendo conto che sono vittima di una stalker“.
Parole e pensieri di GERARDINA TROVATO, attualmente fidanzata con il proprio manager, SPARITA da tempo e clamorosamente (a suo dire) LESBICA PER FINTA.
Per fare rumore.
Per ottenere successo (……..).
19 anni dopo quell’apparizione tv che la fece amare (ma presto dimenticare).
Ma non ho più la mia città, cantava Gerardina, per 2 decenni ‘obbligata’ ad interpretare una parte.
Decisamente diversa dalla ‘tradizione canora italiana’. Perché per una volta non ci troveremmo dinanzi ad un OMOSESSUALE che finge di essere ETEROSESSUALE, perché è la dura legge del MERCATO DISCOGRAFICO ad imporlo, bensì il contrario.

Autore

Articoli correlati